Artrite psoriasica al lavoro: consigli per convivere con la malattia

Per chi ne soffre, convivere con l’artrite psoriasica al lavoro può sembrare molto problematico. Alcuni sintomi dell’artrite psoriasica, come, ad esempio, il dolore e il gonfiore alle articolazioni o la fatica che accompagna la malattia, possono davvero rendere difficile lo svolgimento di qualsiasi lavoro sia esso in ufficio, all’aria aperta o a contatto con il pubblico.

Spesso, inoltre, al dolore e alla fatica si aggiungono l’ansia e la frustrazione. Tuttavia, è possibile apportare piccoli cambiamenti alla routine quotidiana e sviluppare strategie che consentano di vivere una giornata di lavoro più produttiva e meno faticosa. Vediamo insieme alcuni semplici consigli che possono ridurre il dolore e il disagio, affrontando l’artrite poriasica anche al lavoro.

 

Artrite psoriasica al lavoro: consigli utili

1. Parlare con il proprio datore di lavoro o responsabile

Pianificare un incontro con il capo, avendo cura di scegliere un momento in cui nessuno è sotto pressione, può verificarsi una scelta vincente. È sicuramente meglio discutere francamente la vostra condizione o proporre piccoli adattamenti al datore di lavoro che cercare di lavorare sopportando il dolore.

Spiegate serenamente al vostro capo come l’artrite psoriasica possa influenzare le vostre prestazioni, dettagliate le vostre necessità, come, ad esempio, i controlli frequenti con il medico o il bisogno di usare ausili ergonomici. Meglio giocare di anticipo ed essere molto chiari, propositivi e specifici, tenendo a mente che l’obiettivo dell’incontro è quello di trovare insieme il modo più efficace per affrontare i problemi che potrete incontrare, dovuti alla vostra malattia, sia nel vostro interesse sia nell’interesse dell’azienda e dei vostri colleghi.

2. Usare piccoli accorgimenti

Sicuramente non potrete chiedere al vostro capo l’acquisto di attrezzature costose, ma a volte bastano pochi e semplici accorgimenti per migliorare la qualità del tempo al lavoro, ridurre le difficoltà e aumentare la produttività. Un esempio, è quello di chiedere di poter fare piccole pause durante la giornata per camminare e ridurre così il dolore e la rigidità delle articolazioni.

Inoltre, se il vostro lavoro vi porta a trascorre la maggior parte della giornata seduti ad una scrivania, una buona postura e uno spazio di lavoro ergonomicamente idoneo aiuteranno a ridurre al minimo lo sforzo sulle articolazioni. In certe condizioni, infine, è bene ricordare che usare il mouse del computer non solo provoca dolore, ma rallenta anche la produttività, questo può giustificare la richiesta di un touch pad (track pad).

 

3. Rendere confortevole la zona di lavoro

Altro modo per contrastare l’artrite psoriasica al lavoro, è importante cercare di capire quali cambiamenti, anche piccoli, si possono apportare alla propria zona di lavoro per renderla più confortevole e per ridurre i disagi legati alla malattia. Ecco alcuni adattamenti utili per molti di coloro che convivono con artrite psoriasica:

  • Mantenere una buona postura
  • Passare dall’uso del mouse a quello di un touch pad
  • Spostare la tastiera o utilizzare un tipo diverso di tastiera ergonomica
  • Modificare la distanza del monitor del computer da 18 a 22 centimetri
  • Usare occhiali da computer
  • Regolare l’altezza del monitor in modo che la parte superiore (il 25 per cento dello schermo) sia a livello degli occhi
  • Regolare l’altezza della scrivania o della sedia
  • Alzarsi in piedi per prendere gli oggetti situati più in alto
  • Fare attenzione quando si spostano o sollevano oggetti pesanti
  • Chiedere aiuto per sollevare oggetti pesanti
  • Scegliere scarpe comode e adeguate ai compiti che si svolgeranno durante la giornata
  • Avere rispetto per se stessi e per il proprio limite di stanchezza

 

4. Organizzare il proprio tempo

Nel pianificare gli appuntamenti e i controlli medici cercate di concentrarli al mattino o verso la fine della giornata; questo aiuterà a ridurre la quantità di tempo in cui vi assenterete dal lavoro.
Cercate, ove possibile, di concentrare le visite mediche e gli esami di controllo in un’unica giornata.
Se dovete assumere farmaci durante il giorno, organizzatevi per avere una scorta in ufficio.
Cercate sempre di mantenere un atteggiamento positivo verso le difficoltà che incontrerete.

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

Fonte:

  • Arthritis.ca
  • Psoriasis.org
Print Friendly
0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>