Artrite psoriasica: unmet needs e standard di cura

Le persone che soffrono di artrite psoriasica sono spesso non diagnosticate o diagnosticate erroneamente, con un potenziale conseguente enorme ritardo nel ricevere il trattamento appropriato. Non solo, a questo si aggiunge il fatto che molte persone con artrite psoriasica considerano grave la loro malattia, ma ritengono ugualmente pesanti – se non di più – le terapie disponibili. Anche per questi motivi, nei pazienti con artrite psoriasica i risultati terapeutici a lungo termine tendono ad essere scarsi, caratterizzati spesso da una progressione della malattia che arriva fino al danno strutturale, con scarsa qualità della vita correlata alla salute (HRQOL), con un aumento della disabilità, comorbidità e alti costi diretti e indiretti. Per questi motivi e per esplorare le possibili soluzioni a questi problemi, è stato convocato a Londra nel 2012 lo Psoriatic Arthritis Forum. Gli obiettivi primari del Forum sono stati quelli di definire i bisogni e le lacune non soddisfatte nella diagnosi e nel trattamento della malattia e di discutere i modi possibili in cui affrontare queste lacune, concentrandosi sulla definizione e sull’implementazione di standard coerenti di individuazione e cura.

“Qualifying Unmet Needs and Improving Standards of Care in Psoriatic Arthritis” è la dichiarazione di consenso pubblicata sulla rivista Arthritis Care & Researchche riassume i risultati del gruppo di lavoro.

Consigli dello Psoriatic Arthritis Forum sull’artrite psoriasica

Molti pazienti che soffrono di artrite psoriasica presentano lesioni cutanee psoriasiche e riportano dolore correlato all’artrite, infiammazione e rigidità che ne limitano la mobilità. Spesso i pazienti tendono ad avere scarsi risultati funzionali, caratterizzati da una ridotta qualità della vita correlata alla salute, da disabilità occupazionale, da sottoccupazione o disoccupazione e in generale da bassa produttività lavorativa. Anche i costi diretti e indiretti di assistenza sanitaria continuano a restare alti in questi pazienti.

Lo Psoriatic Arthritis Forum,composto da un gruppo di ricercatori, medici e rappresentanti dei pazienti provenienti da Europa e Nord America, è stato convocato per valutare le lacune e le esigenze non ancora soddisfatte e ritenute alla base degli scarsi risultati clinici e funzionali nella popolazione di pazienti con artrite psoriasica.

L’esame delle prove disponibili e l’esperienza clinica e personale riportate dai pazienti hanno rivelato debolezze chiave nel processo di identificazione e trattamento dell’artrite psoriasica. Le lacune includevano la sottodiagnosi e la diagnosi errata di malattia, la mancanza di strumenti di screening adeguati, algoritmi di trattamento e di definizioni di risposta al trattamento e di remissione mal definiti e scarsa consapevolezza del carico di malattia sperimentato dai pazienti con la malattia e del più alto rischio di comorbidità.

La dichiarazione di consenso scaturita dal Forum ha avuto lo scopo di fornire una guida per migliorare l’identificazione tempestiva e appropriata dei pazienti con artrite psoriasica e fornire cure più coerenti e accessibili per i pazienti.

Psoriatic Arthritis Forumsull’artrite psoriasica: le azioni da intraprendere

Il forum ha identificato diverse azioni prioritarie necessarie per soddisfare queste esigenze e guidare il cambiamento.

Il carico della malattia può essere migliorato attraverso:

  1. una maggiore consapevolezza sulla progressione, sugli aspetti relativi alla qualità della vita correlata alla salute e le comorbidità associate alla malattia.
  2. Specifiche attività educative rivolte ai medici e ai pazienti.
  3. Una migliore comunicazione tra operatori sanitari e pazienti.
  4. Una più completa valutazione farmaco-economica delle terapie che esamini l’impatto su costi diretti e indiretti, la qualità della vita correlata alla salute del paziente e la sua funzionalità.

Per potenziare le attività di screening, diagnosi e referral appropriati dei pazienti è fondamentale:

  1. lo sviluppo e la convalida di uno strumento di screening per dermatologi e medici di medicina generale da utilizzare per identificare i pazienti con sospetta artrite psoriasica che potrebbero trarre beneficio da un consulto reumatologico e da un trattamento mirato.
  2. Svolgere attività educative per aumentare la consapevolezza sull’artrite psoriasica che si rivolgano a operatori sanitari che sono a contatto con i pazienti, inclusi dermatologi, medici di medicina generale, reumatologi e altri specialisti (cioè oculisti, ortopedici, gastroenterologi e fisiatri).

Per lo sviluppo e la convalida di un algoritmo di trattamento aggiornato è necessario:

  1. educare i reumatologi sulle scelte di valutazione e trattamento dei pazienti.
  2. Definire l’obiettivo di risposta e remissione da trattamento e gli indicatori per il cambiamento, che comprendano la definizione del successo delle terapie dal punto di vista di paziente, medico e organismi di regolamentazione.

Le azioni delineate riguardano obiettivi a breve termine, tra cui la promozione della consapevolezza sull’artrite psoriasica e il relativo peso associato alla malattia, nonché obiettivi a lungo termine,compresa la definizione e l’implementazione di standard coerenti di individuazione e assistenza. In definitiva, le azioni raccomandate hanno lo scopo di migliorare gli esiti correlati alla malattia e funzionali e la qualità della vita correlata alla salute dei pazienti con artrite psoriasica.Gli autori della dichiarazione di consenso sottolineano come, sebbene i pazienti fossero inclusi e attivi nelle riunioni e nelle discussioni del forum, questi non erano rappresentati in modo proporzionale; di conseguenza, questa dichiarazione di consenso probabilmente fornisce un quadro limitato dei bisogni non soddisfatti dal punto di vista del paziente. Va da se che una consultazione futura che coinvolga un gruppo più ampio di pazienti con la malattia potrebbe aiutare a convalidare i risultati presentati.

Fonte

– Helliwell P, Coates L, Chandran V, et al. Qualifying Unmet Needs and Improving Standards of Care in Psoriatic Arthritis. Arthritis Care & Research. 2014;66(12):1759-1766. doi:10.1002/acr.22404.

Print Friendly

TAGS

0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>