Controllare il peso: 5 consigli per riuscirci

Nonostante tutti oggi siamo consapevoli che mantenere il nostro peso corporeo nella norma è un investimento certo per la nostra salute, non per tutti è così semplice cominciare una dieta con l’obiettivo di perdere chili, né è semplice impegnarsi per mantenere il proprio peso forma riconquistato. Ecco qualche consiglio utile per provarci, faticando meno.

Lentezza e consapevolezza. Meglio mangiare consapevolmente, concentrandosi su cosa stiamo mangiando e assaporando ogni boccone senza distrazioni. È vietato mangiare mentre si sta guardando la TV o chattando sul telefonino, ma è ancor più vietato trascorrere la pausa pranzo lavorando e mangiando davanti al PC. Solo consumando il pasto più lentamente – in modo da dare al cervello il tempo di registrare la sazietà prima di continuare a mangiare – è possibile ridurre il consumo giornaliero di 300 calorie.

Ridurre le porzioni. Usare piatti più piccoli permette di ridurre quanto si mangia del 20%. Le dimensioni di piatti e bicchieri sono aumentate nel corso del tempo, e questo si è tradotto nel fatto che mangiamo e beviamo di più senza averne percezione. Anche il colore aiuta: si tende a mangiare di più quando il cibo è dello stesso colore del piatto; per mangiare meno, dunque, meglio creare contrasti di colore tra il cibo e il piatto.

Scegliere l’acqua. Spesso molte delle calorie che assumiamo nel corso della giornata vengono dalle bevande, gassate ma anche zuccherate; per questo motivo passare all’acqua è una mossa intelligente se vogliamo perdere peso. Uno studio pubblicato sul Journal of Human Nutrition and Dietetics ha esaminato le abitudini alimentari di oltre 18.000 adulti riscontrando che chi ha aumentato il consumo giornaliero di acqua naturale è riuscito a ridurre l’apporto calorico totale, così come il consumo di grassi saturi, zuccheri, sodio e colesterolo. Bere più acqua sembra aiutare in vari modi, ma come fare? Ci sono molti modi di bere più acqua durante il giorno, per esempio, bere un bicchiere ogni volta che si va in bagno, quando ci si sveglia al mattino, prima di ogni pasto.

Dolce dormire. Quando dormiamo poco, il sonno tende ad innescare la zona del cervello che ci spinge a mangiare per riuscire a restare alzati fino a tardi; inoltre, aumenta l’appetito rivolto ai cibi poco sani. Per questo motivo le persone tendono a mangiare di più dopo una nottataccia e a fare scelte alimentari sbagliate il giorno dopo. Infine, la privazione del sonno può rallentare la produzione da parte del corpo di leptina, che è responsabile della sensazione di sazietà, e amplificare quella di grelina, l’ormone della fame e dell’appetito.

Fare gruppo. Perché più si è meglio è. Fare squadra con gli amici o partecipare a un gruppo che sta provando a perdere peso può essere utile per fornire incoraggiamento e dare motivazione. Se stare a dieta tutti insieme può essere difficile, il gruppo può essere di aiuto per fare attività fisica costante: datevi appuntamento per andare a correre, passeggiare, organizzare gite in bicicletta, etc.

Cambiare abitudini. Se di solito usate la mano destra per mangiare, usate la mano sinistra (e viceversa). Le persone infatti tendono a mangiare meno quando usano la mano non dominante, in parte perché sono costrette a pensare – ovvero sono meno propense a sgranocchiare o ingurgitare il cibo senza pensare -; in parte perché è probabile che mangino più lentamente, dando allo stomaco il tempo di trasmettere la sensazione di pienezza al cervello.

Stare in movimento. Ridurre l’introito calorico può aiutare a perdere peso, ma è anche in grado di rallentare il metabolismo. Innescato questo circuito virtuoso, può essere una strategia efficace anche combinare l’attività fisica a una dieta nutriente per raggiungere o mantenere un peso sano. Camminare, andare in bicicletta, fare acquagym sono attività perfette, esercizi di basso impatto ma estremamente efficaci.

Parlare con il proprio medico. Naturalmente, e soprattutto in presenza di una patologia specifica, è sempre meglio consultare il proprio medico di base prima di iniziare qualsiasi programma di perdita di peso sia che si intenda intraprendere una dieta sia che si voglia aumentare il tempo dedicato all’attività fisica.

 

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

 Fonte

  • Arthritis Foundation. 8 Ways to Lose Weight Without Dieting
  • Harward Medical School. Cutting calories offers benefits for normal and overweight adults
Print Friendly
5 COMMENTI
Mario mura
29 agosto 2018

Ho patologia: psoriasi guttata. Faccio movimento mangio normale bevo 2 3 litri di acqua al giorno peso 88 kg ho 67anni prendo immumosopressore non diminuisco di peso e la psoriasi e' sempre brutta.

RISPONDI >>
    Redazione
    31 agosto 2018

    Ciao Mario, ti ringraziamo per la stima dimostrata. Ti informiamo che presto approfondiremo sul sito, questa tematica, con contenuti dedicati. Come indicato nella sezione Netiquette, non possiamo fornire consigli terapeutici, prerogativa di un medico. Apprezziamo tutti coloro che condividono le loro esperienze di vita quotidiana e di approccio alla malattia. Ti consigliamo di usufruire del nostro servizio per cercare il centro più vicino a te, dove un esperto Dermatologo saprà darti le risposte che cerchi (https://psoriasi360.it/centri-cura/. Continua a seguirci. Un caro saluto ed una buona giornata.

    RISPONDI >>
    Redazione
    6 novembre 2018

    Ciao Mario, grazie per averci raccontato la tua storia, condividendo la tua esperienza di vita quotidiana e di approccio alla malattia. Come indicato nella sezione Netiquette, non possiamo fornire consigli terapeutici o indicazioni sulla composizione del farmaco stesso, prerogativa che spetta solo ad un medico. Il nostro intento è quello di creare una community informata, consapevole e aperta al dialogo. Sul nostro sito www.psoriasi360.it puoi trovar contenuti, approfondimenti e news dalla letteratura scientifica internazionale e nazionale sulla patologia che hanno proprio questo obiettivo. Se dovessi aver bisogno di un consulto sul nostro sito, puoi confrontarti con un esperto Dermatologo utilizzando il nostro servizio per trovare il centro specializzato più vicino (https://psoriasi360.it/centri-cura/) a te. Un caro saluto ed una buona giornata.

    RISPONDI >>
Alessia
22 ottobre 2018

Salve io o artrite pdoriasica ho 43 anni peso 82 chili non riesco a dimagrire purtropo spero di perdere qualche chilo li sento quelli in più.

RISPONDI >>
    Redazione
    23 ottobre 2018

    Ciao Alessia, grazie per averci raccontato la tua storia. Ti informiamo che presto approfondiremo sul sito, questa tematica, con contenuti dedicati. Come indicato nella sezione Netiquette, non possiamo fornire consigli terapeutici, prerogativa di un medico. Apprezziamo tutti coloro che condividono le loro esperienze di vita quotidiana e di approccio alla malattia. Nel frattempo puoi leggere i vari approfondimenti sulla tematica sul sito: https://psoriasi360.it/?s=dieta. Ti consigliamo di usufruire del nostro servizio di chiedi all'esperto via email http://www.psoriasi360.it/fai-una-domanda/ o prenotando una consulenza telefonica http://www.psoriasi360.it/strumenti/esperto-telefonico/ un esperto Dermatologo saprà darti le risposte che cerchi. Continua a seguirci. Un caro saluto ed una buona giornata.

    RISPONDI >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>