Cosa sono i farmaci biologici?

Si sente sempre più spesso parlare, nel trattamento di patologie come la psoriasi e l’artrite psoriasica, dei cosiddetti farmaci biologici. Queste soluzioni terapeutiche, relativamente recenti, hanno infatti radicalmente modificato la storia naturale di queste malattie consentendo:

– un contenimento della sintomatologia;

– una riduzione del danno cutaneo e articolare;

tempi di remissione più lunghi;

– una migliore tollerabilità e sicurezza per il paziente.

Ma di che cosa si tratta nello specifico?

Tante tipologie di farmaci biologici

Quando si parla di farmaci biologici non ci si riferisce esclusivamente a quelli impiegati nella terapia di malattie infiammatore e autoimmuni, come la psoriasi e l’artrite psoriasica. In generale, infatti, per “farmaco biologico” si intende qualsiasi medicinale che contiene uno o più principi attivi prodotti o estratti da un organismo biologico, umano o animale. In questa ampia categoria fanno parte, ad esempio:

– gli ormoni;

– gli enzimi;

– gli emoderivati come il plasma;

– i vaccini;

– le immunoglobuline;

– gli allergeni;

– gli anticorpi monoclonali.

È a quest’ultima tipologia che appartengono i farmaci usati per la psoriasi e l’artrite psoriasica. Più correttamente gli anticorpi monoclonali dovrebbero essere indicati come farmaci biotecnologici.

Le differenze rispetto ai medicinali tradizionali

Questi farmaci sono fondamentalmente diversi da quelli usuali, che sono di sintesi chimica. I motivi sono diversi: prima di tutto, come detto, vengono realizzati partendo da materiale biologico umano o animale, opportunamente modificato per ottenere gli effetti terapeutici voluti.

Si differenziano inoltre perché:

Sono costituiti da molecole di maggiori dimensioni: sono cioè composti da un maggior numero di atomi. Se ad esempio un normale farmaco di sintesi può essere costituto da poche decine di atomi, un anticorpo monoclonale può comprenderne diverse decine di migliaia;

Sono molto complessi da un punto di vista strutturale.

Più nello specifico gli anticorpi monoclonali appartengono a diverse tipologie:

– ad azione immunosoppressiva: sono utilizzati soprattutto nella prevenzione del rigetto nei trapianti d’organo;

– ad azione antitumorale: sono affiancati ai tradizionali trattamenti contro il cancro, come la chemioterapia e la radioterapia, ma solo in alcune specifiche neoplasie;

– ad azione antinfiammatoria: sono quelli impiegati nelle malattie infiammatorie e autoimmuni, e quindi anche nella psoriasi e artrite psoriasica.

Come funzionano gli anticorpi monoclonali

In queste due malattie gli anticorpi monoclonali oggi impiegati hanno dimostrato un’elevata efficacia e sicurezza. La loro azione consiste nel ridurre l’infiammazione causa delle due patologie controllando l’azione del sistema immunitario, che nelle persone affette scatena un autoattacco a danno di cute e articolazioni. Per svolgere questa funzione, gli anticorpi monoclonali inibiscono selettivamente l’azione di alcune delle armi di cui il sistema immunitario stesso dispone per attivare la risposta immunitaria: tra queste ci sono, ad esempio, le citochine. L’azione degli anticorpi monoclonali è simile per certi versi a quella di alcuni farmaci immunosoppressori, ma molto più selettiva e quindi potenzialmente più efficace e sicura.

Si somministrano solo in ospedale

Ricordiamo che i farmaci biologici vengono prescritti e somministrati solo in ambito ospedaliero e su indicazione di medici specialisti. Durante la somministrazione, che può essere endovena oppure sottocutanea, così come tra una somministrazione e l’altra il paziente viene monitorato: occorre infatti verificare l’andamento della patologia e quindi l’efficacia del farmaco ma anche la sua tollerabilità e gli eventuali effetti indesiderati.

 

Fonti

Aifa, Farmaci biologici, https://www.aifa.gov.it/farmaci-biologici

Calvo B et al., “Therapeutic monoclonal antibodies: strategies and challenges for biosimilars development”, Curr Med Chem 2012; 19(26): 4445-4450.

Eupati, Farmaci biologici, https://www.eupati.eu/it/tipi-di-farmaco/farmaci-biologici/

Istituto superiore di sanità, Farmaco biologico, https://www.iss.it/farmaco-biologico

Lipman NS et al., “Monoclonal versus polyclonal antibodies: distinguishing characteristics, applications, and information resources”, ILAR J 2005; 46(3): 258-268

Zola H et al., “Monoclonal Antibodies: Therapeutic Uses”, In eLS, John Wiley & Sons, Ltd (Ed.), 2013. doi:10.1002/9780470015902.a0002176.pub3

Adipso, Terapie biotecnologiche per la psoriasi, http://www.adipso.org/sito/it/psoriasi-terapie-biotecnologiche

Print Friendly, PDF & Email
0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>