Diagnosi precoce e malattie reumatologiche: Don’t Delay, Connect Today

Don’t Delay, Connect Today’ è il titolo della campagna lanciata lo scorso ottobre dalla European League Against Rheumatism (Eular), l’organizzazione europea che vede insieme le persone, che soffrono di artrite e malattie reumatologiche, i professionisti della salute e le società scientifiche che si occupano di reumatologia.‘Don’t Delay, Connect Today’ è un invito rivolto a tutti, medici, decisori politici e semplici cittadini – pazienti e caregiver compresi – a connettersi, entrare in contatto, per una diagnosi precoce.

“La diagnosi precoce, il consulto con un reumatologo e l’accesso alle cure più recenti e più efficaci possono portare a risultati migliori per queste persone, e questo è il messaggio alla base della nostra campagna Don’t Delay, Connect Today”; ha commentato il presidente dell’EULAR e docente di reumatologia, Johannes W. Bijlsma.

La campagna nasce per sottolineare come ricevere una diagnosi in ritardo possa influenzare la capacità fisica di un paziente e avere un impatto significativo sulla sua qualità di vita. Nei casi più gravi, queste patologie possono comportare una significativa disabilità, influenzando non solo la qualità della vita ma anche l’aspettativa di vita.

La fatigue, un fattore importante che causa difficoltà sul lavoro e costringe a prendersi giorni di malattia, è presente nel 90% delle persone che presentano una malattia reumatica. Di contro una diagnosi precoce e il trattamento adeguato aiutano a ridurre il dolore e a rallentare e persino a prevenire la progressione della malattia.

La campagna si rivolge alla cittadinanza con l’auspicio che anche i medici di medicina generale possano ricevere una maggiore formazione su artriti e malattie reumatologiche e sull’influenza che queste hanno sulla società e sulla vita delle persone.

L’obiettivo primario è quello di aumentare la consapevolezza di tutte le persone sugli oltre 150 disturbi di natura reumatologica che una volta diagnosticati possono mettere seriamente in discussione la qualità di vita di milioni di persone; poi quello di spiegare ai pazienti l’importanza di segnalare subito i sintomi di queste patologie al proprio medico in modo da riuscire a trattarle nei modi e nei tempi adeguati.

È importante sottolineare che le malattie reumatiche sono un problema reale di salute pubblica e che è fondamentale agire per tempo, prima che la malattia abbia fatto danni per il paziente che hanno un costo anche per l’intera società. Tutte le malattie che rientrano nella sfera della cronicità devono essere meglio prese in carico, con la richiesta della stessa attuazione del piano cronicità sul territorio nazionale, cercando di garantire ai pazienti su tutto il territorio nazionale lo stesso accesso alle cure.

Servono quindi delle diagnosi precoci, una gestione della malattia e un accesso veloce alle cure, e automaticamente un monitoraggio costante del paziente: questi diritti devono essere garantiti equamente sul tutto il territorio nazionale.

Artrite psoriasica: quali sono i sintomi a cui prestare attenzione?

Innanzitutto ricordiamo che l’artrite psoriasica causa uno stato infiammatorio nelle articolazioni colpite e che può manifestarsi in generale con sintomi quali gonfiore, dolore, rossore. L’infiammazione è come un fuoco costantemente acceso nei pressi di un’articolazione, una sollecitazione continua che può portare a danni permanenti se non viene affrontata subito.

Quali sono i sintomi che potrebbero far pensare alla presenza di un’artrite psoriasica a cui prestare attenzione?
Proviamo a stilare una sorta di check list.

  1. Se hai la psoriasi, o un tuo parente di primo grado ha la psoriasi, qualsiasi nuovo dolore articolare o dei tendini inspiegabile può essere visto come un segnale di allarme.
  2. Non trascurare un improvviso stato di gonfiore delle dita di una mano o di un piede, potrebbe nascondere qualcosa di più specifico. Per capire di cosa stiamo parlando devi pensare che le dita possono assumere il tipico aspetto detto “a salsicciotto”.
  3. Poni attenzione quando percepisci dolore o rigidità insolita alle articolazioni, tenendo presente che l’artrite psoriasica può manifestarsi dopo un infortunio ad un’articolazione e può essere erroneamente diagnosticata.
  4. Per orientarti meglio, cerca di vedere un medico se il dolore e la rigidità sono peggiori al mattino, durano più di 30-60 minuti, fino a che le articolazioni iniziano a dolere meno riscaldandosi.
  5. Inoltre, tieni presente che il dolore e la rigidità delle articolazioni caratterizzano la maggior parte della giornata, anche la notte.
  6. Se ti senti più stanco e tendi ad affaticarti più velocemente. In alcune persone un esordio di artrite è associato ad una sensazione di maggiore stanchezza e ad un aumento di peso, dovuto ad una minore capacità di svolgere attività fisica.
  7. Se noti dei cambiamenti alle unghie: per esempio se si separano/rialzano dal letto ungueale, cambiano colore e dall’aspetto lasciano pensare alla presenza di una micosi.
  8. Se hai spesso rossore e dolore agli occhi, come nel caso di congiuntivite ricorrente.

Fonte

World Arthritis Day: New campaign raises awareness for early diagnosis of rheumatic diseases the Don’t Delay, Connect Today Campaign, and World Arthritis Day

European League Against Rheumatism. Horizon 2020 Framework Programme. EULAR’s position and recommendations.

Print Friendly, PDF & Email
0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>