I disturbi associati all’artrite psoriasica: facciamo il punto

Diversi studi effettuati su grandi gruppi di pazienti hanno dimostrato come in chi soffre di artrite psoriasica si associno spesso altre condizioni patologiche che possono aggravare la condizione del paziente. Diabete mellito, obesità, sindrome metabolica, malattie cardiovascolari, osteoporosi, malattie infiammatorie intestinali, malattie autoimmuni degli occhi, steatoepatite non alcolica (malattia caratterizzata dall’accumulo di grasso nel fegato), depressione e fibromialgia sono alcune condizioni che più frequentemente si verificano in chi soffre di malattia psoriasica. È importante saperlo e informare sia il medico sia il paziente affinché possano riconoscere e monitorare segni e sintomi di queste malattie per assicurare un risultato clinico ottimale che non sia circoscritto solo all’artrite psoriasica.

Artrite psoriasica: di cosa parliamo?

L’artrite psoriasica è una malattia autoimmune di natura infiammatoria. Il bersaglio del sistema immunitario sono le articolazioni (vertebrali e periferiche) infiammate e per questo la malattia è considerata una spondiloartrite e può colpire sia le articolazioni assiali che quelle periferiche, e presentarsi sotto forma di entesite e dattilite.L’attacco causa un’infiammazione delle articolazioni caratterizzata da dolore, gonfiore, rossore e rigidità articolare. Spesso l’artrite psoriasica è associata alla psoriasi: il 10-30% dei pazienti con psoriasi ha anche l’artrite psoriasica.
Oltre alle manifestazioni articolari e cutanee, l’artrite psoriasica è associata a numerose manifestazioni immunomediate extra-articolari, come, ad esempio, la malattia infiammatoria intestinale e la malattia oftalmica autoimmune. Ma non solo, diverse ricerche hanno dimostrato che i pazienti con malattia psoriasica soffrono anche di patologie cardiovascolari, obesità e sindrome metabolica, diabete, osteoporosi, alcuni tumori maligni, steatoepatite non alcolica, depressione e ansia.

Per garantire una migliore gestione di questi pazienti e un risultato terapeutico ottimale, è di massima importanza individuare queste patologie associate e saperle riconoscere, prevenire e gestire. Vediamo brevemente le caratteristiche di alcune di queste malattie.

Le malattie cardiovascolari sono tra le patologie che con più frequenza si associano alle malattie reumatiche in generale e in particolare alla patologia psoriasica, in cui la presenza di infiammazione sistemica porta ad una maggiore resistenza all’insulina, alla disfunzione delle cellule endoteliali, allo sviluppo di aterosclerosi. I dati in letteratura mostrano che la psoriasi e l’artrite psoriasica sono associate ad un aumento del rischio relativo di malattia cardiovascolare. Inoltre, sembrerebbe che il rischio di eventi cardiovascolari sia più alto in pazienti con artrite psoriasica non trattati efficacemente, rendendo legittimo l’interrogativo sul se la scelta di una terapia che implichi una remissione dei sintomi legati all’artrite psoriasica possa o meno migliorare anche gli aspetti cardiovascolari.

La compresenza di diabete mellito, sindrome metabolica e obesità può essere spesso associata all’artrite psoriasica. Inoltre, nei pazienti diabetici, la psoriasi è generalmente associata a più alti tassi di complicazioni microvascolari e macrovascolari.

I pazienti con artrite psoriasica hanno un più alto indice di massa corporea rispetto ai pazienti con artrite reumatoide e alla popolazione generale. E in questo gruppo la sindrome metabolica e l’insulino-resistenza sono altamente prevalenti, in funzione della gravità della malattia.

Per spiegare l’associazione tra artrite psoriasica e diabete vengono messe in gioco varie ipotesi, tra cui uno stile di vita meno sano dei pazienti, la presenza di citochina infiammatoria che casuano la resistenza all’insulina, così come loci genetici condivisi per la suscettibilità alla psoriasi e al diabete.

Molti studi riportano nei pazienti con malattie reumatiche le presenza di osteoporosi e un aumentato rischio di fratture dovuto ad una maggiore fragilità e minore densità minerale ossea. Va ricordato che le manifestazioni dell’artrite psoriasica che riguardano la struttura ossea sono complesse e comprendono sia l’aspetto di proliferazione ossea, che prevede anchilosi ossea, periostite e sindesmofiti, sia quello del riassorbimento osseo, sotto forma di erosione.

In chi soffre di psoriasi, inoltre, si riscontra una maggiore incidenza di malattie infiammatorie croniche intestinali, così come di infiammazione intestinale subclinica. Allo stesso modo nel paziente che ha anche artrite psoriasica aumenta il rischio per la malattia di Crohn, ma non per rettocolite ulcerosa.

Nel gruppo delle malattie oftalmiche autoimmuni, troviamo spesso in questi pazienti in particolare l’uveite, ma anche la cheratite, la blefarite, la congiuntivite, l’episclerite e la sclerite.

Anche alcune neoplasie sono più frequenti in pazienti con malattie reumatiche autoimmuni sistemiche, in particolare nell’artrite reumatoide, nel lupus eritematoso sistemico, nella sclerosi sistemica e nelle miopatie idiopatiche infiammatorie.

Infine, le malattie epatiche, in particolare la steatosi epatica non alcolica, sono più frequenti nei pazienti con psoriasi, mentre gli studi che le correlano con l’artrite psoriasica sono meno. Tra i pazienti con psoriasi, tuttavia, una maggiore prevalenza di steatosi epatica non alcolica è associata con sindrome metabolica, ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia, obesità, gravità della psoriasi, e presenza di artrite psoriasica.

Depressione e ansia potrebbero essere correlate all’impatto di psoriasi, artrite, o infiammazione. Sembra che depressione e ansia possano interessare oltre il 30% dei pazienti con psoriasi. Con un tasso ancora più alto nei pazienti con artrite psoriasica a causa di fattori correlati alla malattia come la conta delle articolazioni infiammate, così come la disabilità, il dolore, e la fatigue.

 

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

Print Friendly

2 COMMENTI
Fabrizio
24 agosto 2017

Buongiorno il mio nome è Fabrizio buongiorno il mio nome è Fabrizio soffro di psoriasi da circa 30 anni ho anche l'artrite reumatoide psoriasica ultimamente ho fatto di tutto dal mento arrossato però la psoriasi rimane purtroppo ho un rene solo perché il rene sinistro mi si è seccato soffro anche di obesità ultimamente e soprattutto di ansia vorrei sapere un consiglio se potete aiutarmi grazie mille

RISPONDI >>
    Redazione
    28 agosto 2017

    Ciao Fabrizio, grazie per aver condiviso con noi la tua storia, la tua storia come molte altre ci aiutano a costruire una community consapevole e informata. Come sai, è di fondamentale importanza chiedere sempre il parere di medici specialisti e non conoscendo il tuo excursus non possiamo fare delle diagnosi. Ti informiamo che attraverso i nostri strumenti di Chiedi all’Esperto via email: https://servizi.psoriasi360.it/esperto-online/, oppure grazie al servizio Cerca il Centro https://servizi.psoriasi360.it/centri-cura/ puoi trovare il centro più vicino- / un esperto Dermatologo saprà darti le risposte che cerchi. Un caro saluto ed una buona giornata. Restiamo a disposizione.

    RISPONDI >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>