Giornata mondiale della salute 2015: i consigli chiave dell’OMS

La Giornata Mondiale della Salute 2015  è l’occasione per informare le persone che lavorano in diversi settori – governo, agricoltori, produttori, rivenditori, operatori sanitari – così come i consumatori – circa l’importanza della sicurezza alimentare, per garantire la certezza che il cibo nel loro piatto sia sicuro da mangiare. Ma partiamo dall’informazione ai cittadini con i consigli chiave dell’OMS in tema di sicurezza alimentare, a cui si aggiungono quelli sull’alimentazione corretta e sull’importanza del movimento fisico.

Si tratta di strumenti chiave da cui partire per modificare gli stili di vita per dell’obiettivo salute, utili per ogni cittadino. Sono consigli importanti per la prevenzione del paziente che con psoriasi.

ALIMENTI PIÙ SICURI CINQUE CONSIGLI CHIAVE

1. Tenere pulito

  •  Lavarsi le mani con il sapone prima di toccare il cibo e spesso durante la preparazione dei cibi
  •  Lavarsi le mani con il sapone dopo aver usato i servizi igienici
  •  Lavare e disinfettare tutte le superfici e le attrezzature utilizzate per la preparazione dei cibi
  • Proteggere le aree cucina e il cibo da insetti, parassiti e altri animali

2. Separare i cibi crudi da quelli cotti

  • Tenere separati da altri alimenti carne cruda, pollame e frutti di mare
  • Utilizzare separatamente le attrezzature e gli utensili come coltelli e taglieri per la lavorazione/preparazione di cibi crudi
  • Conservare i cibi in contenitori per evitare il contatto tra i cibi crudi e quelli preparati

3. Cucinare il cibo accuratamente

  •  Cuocere a fondo i cibi, in particolare carne, pollame, uova e frutti di mare
  •  Portare cibi come zuppe e stufati ad ebollizione assicurandosi che abbiamo raggiunto i 70°C.
  •  Per la carne e il pollame, nella cottura assicurarsi che i succhi siano chiari, non rosa
  •  Riscaldare accuratamente il cibo cotto in precedenza
  •  Evitare bruciature, che possono produrre sostanze chimiche tossiche, nel friggere, grigliare o cuocere il cibo

4. Conservare il cibo a temperature sicure

  •  Non lasciare alimenti cotti a temperatura ambiente per più di 2 ore
  • Mettete in frigorifero i cibo cucinati e deperibili (preferibilmente a temperature inferiori a 5°C)
  • Riscaldate (oltre 60°C) il cibo cotto prima di servirlo in tavola
  • Non conservare alimenti troppo a lungo, anche in frigorifero
  • Non scongelare alimenti congelati a temperatura ambiente

5. Utilizzare acqua e materie prime sicure

  • Utilizzare acqua sicura o trattata per essere depurata
  • Scegliere cibi freschi e genuini
  • Scegliere alimenti lavorati in sicurezza, per esempio il latte pastorizzato
  • Lavare frutta e verdura, soprattutto se consumati crudi
  • Non utilizzare il cibo oltre la data di scadenza

DIETA SANA: CINQUE CONSIGLI CHIAVE

1. Promuovere l’allattamento esclusivo al seno per i primi 6 mesi di vita del bambino

  • Dalla nascita a 6 mesi di età il bambino dovrebbe ricevere solo latte materno, di giorno e di notte
  • Allattare al seno ogni volta che il bambino si sente affamato

2. Mangiare una varietà ampia di cibi

  • Seguire una dieta che combini diversi alimenti: prodotti alimentari di base, legumi, verdura, frutta e cibi di origine animale

3. Consumare molta frutta e verdura

  • Consumare una grande varietà di verdure e frutta (più di 400 g al giorno)
  • Preferire verdure crude e frutta come spuntino al posto di snack ad alto contenuto di zuccheri o grassi
  • Nel cuocere verdura e frutta, evitare di bruciarle questo può portare a perdita di importanti vitamine
  • Legumi secchi e frutta in scatola possono essere utilizzati, avendo cura di scegliere le varietà senza sale o
  • zuccheri aggiunti

4. Ridurre il consumo di grassi e oli

  • Scegliere oli vegetali insaturi (es. oliva, soia, girasole, mais) piuttosto che grassi di origine animale o oli ricchi di grassi saturi (ad esempio, olio di cocco e olio di palma)
  • Preferire le carni bianche (ad esempio pollame) e i pesci che sono in genere a basso contenuto di grassi, alla carne rossa
  •  Limitare il consumo di carni lavorate e preconfezionate che sono ricche di grassi e sale
  • Usare se possibile latte e latticini a basso o ridotto contenuto di grassi
  • Evitare gli alimenti lavorati, i prodotti da forno o fritti e che contengono acidi grassi trans industriali

5. Ridurre il consumo di zuccheri e sale

  • Cucinare e preparare cibi usando meno sale
  • Evitare cibi ad alto contenuto di sale
  • Limitare l’assunzione di bevande analcoliche e bevande alla frutta zuccherate
  • Di nuovo, preferire la frutta come spuntino al posto di cibi dolci e confezionati (ad esempio biscotti e torte)

ESECIZIO FISICO: CINQUE CONSIGLI CHIAVE

1. Se non siete fisicamente attivi, non è troppo tardi per iniziare una regolare attività fisica e ridurre le attività sedentarie

  •  Trovare un’attività fisica che sia divertente
  • Aumentare gradualmente la partecipazione all’attività fisica
  • Essere attivi con i familiari – in casa e fuori
  • Cominciare provando a stare seduti per periodi più brevi durante le attività quotidiane

2. Essere fisicamente attivi ogni giorno di più in tutti i modi possibili

  • Andare a piedi a fare la spesa
  • Scegliere le scale invece dell’ascensore
  • Scendere dal bus una fermata prima e fare una passeggiata

3. Svolgere almeno 150 minuti di attività fisica di moderata intensità ogni settimana

  • Fare in modo che il movimento fisico entri a far parte della vostra regolare routine
  • Organizzarsi per incontrare gli amici per fare attività fisica insieme
  • Fare qualche attività fisica durante la pausa pranzo con colleghi
  • Le pulizie di casa, il giardinaggio, le passeggiate e la danza sono tutti buoni esempi di attività fisica di
  • moderata intensità

4. Se è possibile, inserire anche una regolare attività fisica di intensità maggiore per ottenere vantaggi specifici per la salute e la forma fisica

  •  L’attività fisica più intensa viene da sport come il calcio, il basket e da attività come l’aerobica, la corsa e il nuoto
  • Iniziare a praticare uno sport di squadra
  • Andare in bicicletta al lavoro invece di prendere l’automobile

5. I bambini in età scolare giovani dovrebbero svolgere almeno 60 minuti di attività fisica (da moderata a energica) ogni giorno

  • Incoraggiare i più giovani a fare sport e attività fisica per divertimento
  • Fornire ai giovani con un ambiente sicuro e il supporto per svolgere l’attività fisica
  • Esporre i giovani a varie possibilità di svolgere attività fisica sia a scuola che a casa

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

 

Fonti

Print Friendly, PDF & Email
0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>