Il ruolo del DLQI nella cura del paziente

DLQI: di cosa parliamo?

IL DLQI è uno strumento per il calcolo e la misurazione clinica della qualità di vita specifico per la dermatologia. Consente al medico di valutare l’esperienza del paziente, ovvero il grado di disagio sociale e psicologico connesso alla presenza della malattia. In altre parole grazie al DLQI è possibile per il medico capire, meno soggettivamente, come la presenza della malattia incida negativamente sulle normali attività quotidiane, compresi gli aspetti sociali, affettivi e lavorativi; poi, in base a questa valutazione il medico avrà un elemento in più di supporto nello stabilire l’intensità e il tipo di cura.

Lo scopo del DLQI è di misurare quanto i problemi che affliggono la pelle abbiano influito sulla vita del paziente. Il questionario si compone di 10 domande semplici che riguardano i modi in cui la malattia della pelle danneggia chi la vive. Il paziente può compilare il questionario senza assistenza, ed è un’attività che richiede pochi minuti.

 

DLQI: quali sono gli aspetti legati alla malattia che vengono valutati?
Le 10 domande di cui si compone il questionario includono la valutazione di:

  • Prurito, dolore, bruciore
  • Sentimenti d’imbarazzo e autocoscienza
  • Influenza della malattia nel fare shopping, curare la casa o il giardino
  • Influenza della malattia nella scelta dell’abbigliamento da indossare
  • Interferenza della psoriasi nelle attività quotidiane
  • Problemi nella socialità e nella gestione del tempo libero e dello sport, ma anche nello studio e nel lavoro
  • Difficoltà con amici, partner o parenti stretti
  • Criticità nella vita sessuale
  • Problemi con le terapie

DLQI: perché serve e come interpretare i risultati?

La presenza di una patologia dermatologica, che nel caso della psoriasi è anche cronica, influisce in vari modi nella vita di un paziente. La malattia può avere un impatto sulle relazioni, sulla possibilità di studiare, lavorare, fare sport; così come sulla qualità del sonno o della vita sessuale. La malattia può influenzare le principali decisioni di vita: il tipo di lavoro, la scelta del partner, o anche se avere figli o meno. La maggior parte delle decisioni cliniche relative alla cura della malattia coinvolgono considerazioni del suo impatto sulla vita del paziente e tengono conto della soggettività del paziente nella valutazione dei possibili rischi e dei benefici associati ad una cura.

Secondo Andrew Y Finlay – docente di dermatologia presso la School of Medicine della Cardiff University e tra i padri creatori del QLQI – un questionario che coinvolge il paziente nella valutazione è duplicemente utile. Da un lato può migliorare il processo decisionale clinico nel trattamento di malattie della pelle, “come la psoriasi, dall’altro. Coinvolgere il paziente nel completamento di un questionario sulla qualità della vita può incoraggiarlo a sollevare questioni che sono importanti ma che difficilmente condividerebbe con il medico o l’infermiere.

È evidente che si tratta di metodi di valutazione con dei limiti, ad esempio il fatto che dipendono dall’esperienza dell’operatore ed esprimono comunque interpretazioni soggettive. Risultano, tuttavia, rapidi da somministrare e, quindi, sono piuttosto pratici soprattutto nell’uso quotidiano.

Il punteggio del DLQI può variare da 0 (nessun impatto della malattia) a 30 (massimo impatto della malattia). In generale nell’interpretazione prevale la regola dei 10 che permette di interpretare i punteggi in modo semplice e significativo. La psoriasi è definita grave se interessa una superficie corporea superiore al 10%, se ha un punteggio per lo Psoriasis Area and Severity Index > a 10, o un punteggi per il DLQI > a 10.

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor  

Fonte

Department of Dermatology – Cardiff University School of Medicine: DLQI Instructions for use and scoring Lewis V, Finlay AY. 10 years experience of the Dermatology Life Quality Index (DLQI). J Invest Dermatol Symp Proc 2004; 9: 169-80.

 

Basra MK, Fenech R, Gatt RM, Salek MS and Finlay AY. The Dermatology Life Quality Index 1994-2007: a comprehensive review of validation data and clinical results. Br J Dermatol 2008; 159:997-1035.

Hongbo Y, Thomas CL, Harrison MA, Salek MS and Finlay AY. Translating the science of quality of life into practice: What do dermatology life quality index scores mean? J Invest Dermatol 2005; 125:659-64.

 

David SE, Ahmed Z, Salek MS, Finlay AY. Does enough quality of life-related discussion occur during dermatology outpatient consultations? Br J Dermatol 2005; 153: 997-1000. 

Katugampola RP, Hongbo Y, Finlay AY. Clinical management decisions are related to the impact of psoriasis on patient-rated quality of life. Br J Dermatol 2005; 152: 1256-62.

 

Print Friendly
1 COMMENTI
agotassone
15 dicembre 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>