La psoriasi e l’artrite psoriasica guariscono?

Psoriasi e artrite psoriasica sono malattie infiammatorie croniche: come tali, sono condizioni che non guariscono mai definitivamente. Quando parliamo di guarigione, infatti, intendiamo una condizione in cui, anche interrompendo le terapie farmacologiche, i sintomi della malattia e i danni da essa provocati si arrestano definitivamente. Tuttavia psoriasi e artrite psoriasica sono caratterizzate, come tutte le malattie croniche, da fasi di attività – durante le quali i segni clinici e infiammatori sono presenti – alternate da altre di remissione. In queste ultime, le due malattie non producono una sintomatologia ma nemmeno danni a pelle e articolazioni.

Psoriasi: conviverci meglio è possibile

Grazie ai progressi delle terapie farmacologiche per la psoriasi, negli anni sono stati compiuti molti passi in avanti nella comprensione di quei meccanismi biologici alla base delle due malattie che ne peggiorano l’evoluzione nel tempo. Ciò ha permesso lo sviluppo di molte terapie diversificate e sempre più specifiche che consentono ai pazienti di raggiungere periodi di remissione più duraturi di quanto capitasse in passato. In altre parole, anche se le patologie non possono essere risolte una volta per tutte le terapie oggi disponibili consentono ai pazienti una qualità di vita decisamente buona. Peraltro esistono anche casi in cui le terapie permettono una regressione quasi completa delle lesioni cutanee o articolari per periodi lunghissimi, talvolta quasi per tutta la vita.

L’importanza dell’aderenza alle terapie in caso di Psoriasi e Artrite Psoriasica

Oggi inoltre conosciamo fattori predittivi correlati a minori riattivazioni di malattia e a periodi più lunghi senza sintomi: ad esempio, un’artrite psoriasica di grado moderato – ossia con poche articolazioni coinvolte e con un danno articolare minimo – è associata a una probabilità maggiore di remissione quasi completa. Resta il fatto che è importante per il paziente continuare a monitorare l’andamento delle patologie anche in fase di remissione così da prevenire o controllare le riattivazioni. Per questo è necessario che si instauri un rapporto pienamente di fiducia e di collaborazione con il dermatologo o il reumatologo. Questo aspetto è importante anche in termini di aderenza alle terapie: è dimostrato infatti che i pazienti cronici che possono contare su un buona relazione medico-paziente sono più motivati a seguire scrupolosamente le terapie prescritte.

Attenzione all’aspetto psicologico

Inoltre un buon rapporto con il proprio medico infonde fiducia e consente di ridimensionare l’impatto negativo delle patologie sulla qualità di vita, con conseguenze positive sulla sfera lavorativa e sociale. Non dimentichiamo infatti che oltre alla genetica, vari fattori possono condizionare le fasi di attività della patologia e tra questi ci sono anche stress e stati psichici alterati. L’approccio migliore è quindi di tipo multidisciplinare: accanto agli specialisti di riferimento, può essere utile per il paziente un accompagnamento psicologico specie subito dopo la diagnosi. In questo modo il paziente potrà iniziare un percorso di consapevole convivenza con la patologia che certamente gli consentirà di essere aderente alle terapie con minor rischio di frequenti recidive.

 

Fonti

Domande frequenti sull’artrite psoriasica, Fondazione Corazza Onlus Psoriasi & Co., https://www.fondazionecorazza.org/it/domande-frequenti-artrite-psoriasica/

Artrite psoriasica: una malattia cronica infiammatoria, Fondazione Onda, https://www.ondaosservatorio.it/artrite-psoriasica-una-malattia-cronica-infiammatoria/

Report del X CONGRESSO INTERNAZIONALE sulla Psoriasi – Roma 2018, Adipso, http://www.adipso.org/sito/it/news-a-eventi/264-report-del-congresso-adipso-2018

Chen W, Ren G, Zuo K, Huang X. “Complete remission of both immunoglobulin light chain amyloidosis and psoriasis after autologous hematopoietic stem cell transplantation: A case report”. Medicine (Baltimore). 2018;97(50):e13589. doi:10.1097/MD.0000000000013589

Veale DJ, Fearon U. “The pathogenesis of psoriatic arthritis”. Lancet. 2018;391(10136):2273-2284. doi:10.1016/S0140-6736(18)30830-4

Psoriasi, Humanitas Research Hospital, https://www.humanitas.it/malattie/psoriasi

Cianchini G., “È vero che dalla psoriasi non si può guarire?”, La Repubblica, https://www.repubblica.it/dossier/salute/psoline/2018/10/25/news/e_vero_che_dalla_psoriasi_non_si_puo_guarire_-209924828/

Print Friendly, PDF & Email

TAGS

0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>