Non trascuriamo le unghie

Dalle unghie i primi segnali?

In molti casi l’unghia risulta essere un target preferenziale della psoriasi. Recenti studi indicano che, proprio qui, si possono manifestare i primi segnali anticipatori di alcune forme della patologia; segnali molto spesso sottovalutati, non solo da parte dei dermatologi, ma anche dei medici di medicina generale, ma che invece potrebbero favorire una diagnosi precoce con effetti terapeutici ancora migliori.
Il coinvolgimento ungueale nella psoriasi è infatti molto frequente e si riscontra in una percentuale di pazienti che va dal 20 al 60%. Abbastanza raro nel bambino è particolarmente presente nella psoriasi artropatica (70%).

Le unghie delle mani sono colpite più di quelle dei piedi e solitamente sono interessate più unghie contemporaneamente.

Unghia: un problema, tante variabili

Un’alterazione tipica delle dita è la cosiddetta unghia picchiettata: piccoli avvallamenti di diametro in parte inferiore al millimetro ricoprono il dorso dell’unghia. Molto frequente è anche la cosiddetta macchia d’olio. Se sotto le unghie si formano piccoli focolai infiammatori, ma ancora senza formazione di squame il fenomeno si manifesta alla superficie dell’unghia sotto forma di macchia rosa salmone.

Quando un focolaio di psoriasi situato sotto l‘unghia s’ingrossa la lamina dell’unghia si solleva lentamente; tale processo è detto onicolisi. Nelle unghie più colpite si verifica anche il distacco dal letto ungueale: l’unghia diviene opaca, più fragile, tende allo sbriciolamento  e, per effetto della penetrazione di sporco o  di batteri, cambia di colore assumendo sfumature gialle, marroni o nere.

La psoriasi dell’unghia oltre a provocare numerosi effetti antiestetici, può generare anche alterazioni funzionali.
Nelle mani, per esempio, si possono riscontrare limitazioni nella capacità di presa. Per il piede, invece, il problema principale quando c’è un ispessimento della lamina del primo dito, è la difficoltà nel camminare. La lamina, infatti, sfrega la scarpa e provoca dolore.

Quando il sole viene in aiuto

I farmaci d’applicazione locale hanno scarso effetto sull’andamento della psoriasi ungueale e sono quindi di poco aiuto. Il motivo è che le alterazioni dell’unghia psoriasica sono la conseguenza dell’alterazione della matrice ungueale che , trovandosi in profondità, è poco raggiungibile dei farmaci applicati sulla cute.

Benefica, invece, l’esposizione al sole durante il periodo estivo che tende a far regredire i danni prodotti dalla psoriasi. Per migliorare la condizione delle unghie non è necessaria un’esposizione prolungata, basta una passeggiata. Pertanto, se le unghie colpite sono quelle dei piedi, è consigliabile indossare sandali che permettano alla luce di raggiungere le dita.

Meno valido il ricorso a lampade a raggi UV perché per ottenere qualche risultato occorrerebbe un numero di sedute troppo elevato. La radioterapia a basso voltaggio è talora efficace, ma dà risultati raramente duraturi.

Per la pulizia di mani e piedi quando ci sono unghie affette da psoriasi vanno utilizzate soluzioni ad hoc al posto del comune sapone. Inoltre, i lavaggi devono essere brevi e poco frequenti per non provocare macerazione dei tessuti e un peggioramento della situazione

Non solo estetica…

Esistono numerosi rimedi per migliorare l’aspetto delle unghieeliminando le striature longitudinali e gli avvallamenti. Si può usare una limetta per unghie di tipo professionale; nei casi più complicati, però, è preferibile farsi aiutare da un podologo.

Anche l’estetica viene in aiuto. In particolare per le donne è possibile ricorrere al mascheramento della lamina: per avere dei buoni risultati occorre prima eseguire una fresatura con limetta o fresa rotante e poi applicare uno smalto, meglio se di tonalità scure e opaco.

Se l’unghia è gravemente danneggiatasi può procedere ad una vera e propria ricostruzione dell’unghia con resine liquide che si solidificano col calore o raggi ultravioletti. Una volta solidificata la lamina in resina può essere ritagliata nella forma desiderata.

L’applicazione delle lamine in resina ha, oltre la funzione estetica, anche quella di mantenere disteso il letto ungueale altrimenti la falange distale tenderebbe ad incurvarsi verso l’alto impedendo successivamente la crescita della lamina stessa.

Dott.ssa Stefania Mengoni, scientific editor

Fonte: Hallaji Z, Babaeijandaghi F, Akbarzadeh M. A significant association exists between the severity of nail and skin involvement in psoriasis.J Am Acad Dermatol. 2012;66(1):e12-3.

Print Friendly, PDF & Email

TAGS

1 COMMENTI
mirta
22 Ottobre 2012

Da otto anni combatto /convivo con una antiestetica psoriasi che si manifesta con 4 unghie mano dx e 2 unghie mano sx.. Pomate.creme diete psicologi non hanno risolto nulla ..A VOLTE ,TERMINATA LA CURA ,DOPO UN APPARENTE MIGLIORAMENTO ,è RIAPPARSA CON "GLI INTERESSI. Infatti la prima manifestazione è stata sull'unghia dell'anulare dx.Ora sono in cura dal prof .M:Monti di Milano. NO ACQUA ,alla sera CREMA. Non Vedo risultati positivi -sempre pus alla base delle unghie -impresentabili !SONO DISPOSTA A FARE DA CAVIA per tentare nuove vie di guarigione.Grazie .Abito nelle vicinanze di Milano

RISPONDI >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>