Psoriasi del cuoio capelluto: trattamenti e consigli

La psoriasi del cuoio capelluto si presenta con chiazze rossastre coperte da cumuli compatti di squame color bianco-argenteo. Nelle forme più gravi tutto il cuoio capelluto può esserne coperto (psoriasi a “calotta” o a “caschetto”) ma l’estensione oltre il margine d’inserzione dei capelli è inferiore rispetto alla dermatite seborroica. Il prurito è presente nella maggioranza dei casi ma non è di forte entità.

Nei soggetti psoriasici il cuoio capelluto è comunemente sede di lesioni. Nei bambini può addirittura rappresentare l’unica sede interessata.

Generalmente non c’è perdita di capelli dato che la papilla germinativa e la matrice del pelo si trovano più in profondità. Solo di rado si assiste, a livello delle chiazze psoriasiche, ad una maggiore caduta di capelli, senza tuttavia che a questa si associno fenomeni involutivi del follicolo pilifero. La situazione è quindi temporanea: i capelli torneranno a crescere in quelle zone, ricoprendole del tutto.

Come trattare la psoriasi del cuoio capelluto

Il primo step per trattare questa tipologia di psoriasi cutanea consiste nell’eliminare le squame per facilitare la penetrazione delle sostanze curative sul cuoio capelluto.

Esistono dei prodotti “ad hoc” per questa operazione. Si tratta di cheratolitici a base generalmente di acido salicilico, urea o polifenoli.

Per evitare di traumatizzare ulteriormente i bulbi piliferi, sarà necessario dividere i capelli  in sezioni e applicare il prodotto con pazienza lungo le aree esposte. Il modo migliore per non dimenticarsi alcuna zona del cuoio capelluto è di procedere con metodo. Per questo potreste avere bisogno di qualcuno che vi dia una mano, soprattutto nel trattare la zona superiore della testa.
Una volta terminata l’applicazione non resterà che seguire le istruzioni del prodotto che state utilizzando procedendo al risciacquo nei tempi previsti dal foglio illustrativo.

La cura

I prodotti vanno applicati sul cuoio capelluto, lasciati in posa per il tempo indicato nella posologia e magari frizionati con un asciugamano inumidito con acqua calda. È importante trattare tutte le zone colpite facendo attenzione a non tralasciare tempie, nuca e aree dietro alle orecchie.

Dopo essere state ammorbidite le squame possono essere rimosse utilizzando un pettine a denti fini che andrà passato delicatamente, preferibilmente con piccoli movimenti circolari, facendo attenzione a non irritare o ferire ulteriormente la cute. Se i prodotti utilizzati dovessero dimostrasi troppo aggressivi si può ricorrere a formulazioni oleose che solitamente risultano ben tollerate.

Una volta terminata questa fase si può procedere a detergere i capelli con uno shampoo delicato. Ne esistono alcuni formulati appositamente per la psoriasi. Oppure se ne può utilizzare uno “aspecifico” e dopo applicare il trattamento vero e proprio.

 

Farmaci per il trattamento del cuoio capelluto

I farmaci utilizzati nel trattamento della psoriasi localizzata nel cuoio capelluto si basano sugli stessi principia attivi utilizzati per le altre aree del corpo che vengono, tuttavia veicolati in altro modo. Di solito si preferiscono analoghi della vitamina D e steroidi; talvolta lo specialista ricorrerà alla combinazione di più agenti.

In ogni caso, se la terapia non dovesse avere effetto, o peggio, se provocasse un peggioramento della propria condizione, è necessario interromperla e rivolgersi al curante per stabilire come procedere.

 

Cosa fare in caso di permanenti e altri trattamenti per i capelli

La psoriasi del cuoio capelluto solitamente non preclude le normali procedure “cosmetiche”. Permanenti, colpi di sole o tinture, anzi, potrebbe persino migliorare la percezione della propria condizione, per via dell’effetto positivo sull’autostima. I coloranti per capelli utilizzati dai professionisti sono testati per non causare irritazioni, anche se è sempre preferibile chiedere consiglio al proprio parrucchiere che certamente avrà un ventaglio di opzioni più o meno  adatte alla condizione del singolo.

Al contrario, a chi presenta chiazze di psoriasi sul cuoio capelluto è fortemente sconsigliato l’utilizzo di prodotti fai da te, anche se regolarmente reperibili in commercio e persino se acquistati in negozi specializzati.
Naturalmente, nel caso in cui la cute fra i capelli fosse graffiata, sarà bene attendere che le lesioni siano rimarginate per scongiurare il rischio di infezioni nelle aree dove la pelle si presenta spaccata.

Imbarazzo dal parrucchiere?

La psoriasi del cuoio capelluto causa spesso  imbarazzo e disagio emotivo anche sotto il profilo sociale.
Un buon parrucchiere, comunque, dovrebbe essere in grado di metter mano ad un cuoio capelluto interessato dalla psoriasi e persino a fornire consigli utili per la gestione casalinga della condizione da parte di chi ne è affetto.

Tuttavia, per tutelarsi da spiacevoli sorprese, potrebbe essere utile premunirsi telefonando prima per spiegare la propria situazione ed informarsi sulle capacità gestionali del parrucchiere in questione.
Se invece il vostro imbarazzo è dovuto alla presenza di altri clienti la soluzione potrebbe essere quella  trovare un parrucchiere che fornisca un servizio a domicilio.

Le regole d’oro

  • Spazzolare e pettinare i capelli tutti i giorni e delicatamente.
  • Cambiare spesso la fodera del cuscino, soprattutto nei periodi di trattamento.
  • Essere pazienti: l’efficacia di una terapia non si valuta in giorni, ma in settimane!
  • Attenersi sempre alle istruzioni dei trattamenti utilizzati.
  • Sperimentare diverse acconciature per nascondere le placche presenti all’attaccatura dei capelli.
  • Indossare abiti chiari nella parte superiore del corpo, per far sì che le squame che potrebbero cadere su petto e spalle non risaltino.

Stefania Mengoni, scientific editor

Fonte: Kragballe K, Menter A, Lebwohl M. Long-term management of scalp psoriasis: perspectives from the International Psoriasis Council. J Dermatolog Treat 2013;24(3):188-92. doi: 10.3109/09546634.2012.681017. Epub 2012 Jun 5.

Print Friendly, PDF & Email
Summary
Psoriasi del cuoio capelluto
Article Name
Psoriasi del cuoio capelluto
Description
Come si cura la proriasi del cuoio capelluto e quali sono i trattamenti per contrastare questa patologia. Scopri le nostre regole d'oro!
Author
Publisher Name
Psoriasi360
Publisher Logo
10 COMMENTI
claudio
17 Agosto 2013

io ho scritto della mia situazione ma ci fosse stato un cane che mi ha risposto. Saluti e grazie

RISPONDI >>
silvia
11 Ottobre 2013

Beh io anche ho la psoriasi al cuio capelluto e uso 1 shampoo "neutrogena forte"...e mi trovo bene li lavo ogni 3 giorni...e metto anche delle gocce "diprosalic" da mettere sul cuio capelluto appena dp lavati spero d essere stata d aiuto...ciao tanti saluti

RISPONDI >>
francesco
31 Agosto 2014

la follicolite ai bulbi dei capelli può essere l'inizio della psoriasi.? grazie per l'eventuale cortese risposta. come si può curare la follicolite al cuoio capelluto?

RISPONDI >>
    Redazione
    1 Settembre 2014

    Caro Francesco, ti consigliamo di rivolgere la tua domanda direttamente ai nostri esperti qui: http://www.psoriasi360.it/fai-una-domanda/ Un saluto, la redazione

    RISPONDI >>
nadina
30 Ottobre 2014

Dopo 1 anno di ricerca presso vari dermatologi, lunedì 27 ottobre 2014 ho saputo di avere la psioriasi al cuoio capelluto. La dermatologa mi ha detto che la psoriasi è in stadio avanzato (addirittura mi si è formata la calotta). Mi ha prescritto una crema da applicare tutte le sere per 5 giorni e poi a scalare 3 volte a settimana, uno shampoo da fare tutte le mattine (quando si usa la crema) e dopo aver asciugato i capelli devo utilizzare una soluzione igienizzante. Ho iniziato a mettere la crema lunedì sera, oggi (giovedì 30 ottobre 2014) ho i capelli unti per la crema ma il cuoio già sta molto meglio rispetto a prima, sono soddisfatta. Alla sera, dopo aver applicato la crema, indosso una cuffia (come prescritto dalla dermatologa) perché la crema deve agire ad occlusione. Spero di essere stata utile, questa è la cura per far togliere le squame, il 18 novembre andrò controllo e mi verrà prescritta la cura di mantenimento.

RISPONDI >>
    Redazione
    30 Ottobre 2014

    Cara Nadina, abbiamo pubblicato il suo commento omettendo il riferimento ai farmaci, come indicato dalla policy del sito. Un cordiale saluto

    RISPONDI >>
massimo
23 Aprile 2016

Se si omettono il nome dei farmaci che senso ha leggere le disgrazie degli altri? Ho la psoriasi al cuoio cappelluto. Ho speso una fortuna per dermatologi e farmaci. Risultato? Nulla. Risposta. Rivolgersi al medico. Ancora? Capissero qualcosa almeno...

RISPONDI >>
    Redazione
    26 Aprile 2016

    Ciao Massimo, come sai ogni persona ha un proprio excursus differente, non possiamo fornire consigli terapeutici, fare delle diagnosi o dare indicazioni su terapie da seguire, prerogativa di un medico. Apprezziamo le opinioni di tutti coloro che desiderano unirsi alla community, condividendo esperienze di vita quotidiana e di approccio alla malattia. Per questo, a te e a tutta la nostra community, consigliamo di consultare un esperto Dermatologo, usufruendo del nostro servizio di chiedi all’esperto via email http://www.psoriasi360.it/fai-una-domanda/, prenotando una consulenza telefonica http://www.psoriasi360.it/strumenti/esperto-telefonico/ o cercando il centro più vicino: http://www.psoriasi360.it/centri-cura/ un esperto Dermatologo saprà darti le risposte che cerchi. Inoltre ti informiamo che sul nostro sito, nella sezione dedicata http://www.psoriasi360.it/artrite-psoriasica/ , trovi molti approfondimenti riguardo l’artrite psoriasica. Restiamo a tua completa disposizione. Un caro saluto ed una buona giornata.

    RISPONDI >>
pietro
26 Aprile 2017

buona sera sono pietro e ho la psoriasi.solo cuoi capelluto..saro singero se uso puntualmente lozione cutanea ogni tre gioni tengo cosi sotto controllo il mio cuoi capelluto.........pero'come nn lo uso per una 15 di giorni mi viene prurito e scorze ,,come metto due giorni di fila la soluzione cutanea scompare tutto.......pero'costa molto grazie e buona serata

RISPONDI >>
    Redazione
    28 Aprile 2017

    Ciao Pietro, come sai, è di fondamentale importanza chiedere sempre il parere di medici specialisti e noi non conoscendo il tuo excursus non possiamo. Ti informiamo che attraverso i nostri strumenti di Chiedi all’Esperto via email: https://servizi.psoriasi360.it/esperto-online/, prenotando una Consulenza Telefonica: https://servizi.psoriasi360.it/esperto-telefonico oppure grazie al servizio Cerca il Centro https://servizi.psoriasi360.it/centri-cura/ puoi trovare il centro più vicino- / un esperto Dermatologo saprà darti le risposte che cerchi. Un caro saluto ed una buona giornata. Restiamo a disposizione

    RISPONDI >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>