Psoriasi e artrite psoriasica: 10 consigli per il giardinaggio sicuro

Come svolgere le attività di giardinaggio in sicurezza quando si soffre di psoriasi o artrite psoriasica?

Ecco per voi pochi semplici consigli che possano evitare inutili traumi per la pelle, che possono causare un peggioramento della psoriasi (il fenomeno Koebner) e per proteggere le articolazioni da uno stress eccessivo. Diamo la parola a Joseph Merola, reumatologo e dermatologo presso il Brigham and Women Hospital di Boston, per offrirvi alcuni piccoli ma fondamentali accorgimenti per praticare questa attività sana e all’aria aperta che vi permetterà di fare movimento e di godere dei benefici del sola per la pelle e per l’umore.

  1. Mantenere la pelle ben idratata.
    Usare sempre una crema idratante per mani, idonea per chi soffre di psoriasi, prima di uscire in giardino: la pelle secca sulle mani combinata con l’attività manuale all’aria aperta potrebbe peggiorare le ferite.
  2. Usare guanti ed indumenti che coprano e proteggano il corpo da incidenti e possibili traumi. Indossare i guanti da giardinaggio, che sono disponibili in modelli da polso e fino al gomito, per proteggersi anche dai traumi alle unghie. Scegliere camicie a maniche lunghe e pantaloni che proteggano da graffi dovuti a spine, dalle punture di insetti o dal contatto con piante velenose (es. edera velenosa), tutte cose che possono aggravare la psoriasi.
  3. Attenzione ai repellenti per insetti.
    Pomate, oli, unguenti contenenti repellente per insetti possono anche aggravare la psoriasi. In particolare il DEET (dietiltoluamide) presente in molti dei più comuni repellenti venduti al supermercato può essere pericoloso per la vostra salute. Se la protezione dalle punture di zanzare è indispensabile meglio parlane con il proprio medico in modo da individuare insieme prodotti che svolgano la funzione repellente ma che siano privi di DEET.
  4. Fare un po’ di riscaldamento. Le attività di Stretching possono essere utili a preparare le articolazioni a questa attività. Piegarsi e chinarsi sono movimenti piuttosto comuni durante la pratica del giardinaggio: riscaldare bene le articolazioni significherà non sottoporle all’inutile stress dovuto a questi movimenti. Se il dolore nel movimento è significativo meglio parlarne con il proprio medico per valutare insieme la possibilità di ricorrere per tempo a rimedi che permettano di gestirlo meglio.
  5. Tenere a terra, lontano da tagli o ferite aperte, rami e fogliame. L’uso di alcuni farmaci può aumentare i rischi di infezione della pelle. “In caso di ferite dovute a rami e fogliame, in particolare rami spinosi, pulire la zona con acqua e sapone e rivolgersi al medico: raramente possono verificare infezioni cutanee ma possono essere  gravi”.
  6. Farsi aiutare da qualcuno nel sollevare oggetti pesanti. Chiedere aiuto a un familiare, un amico o un vicino di casa o al giardiniere per sollevare o spostare le buste con la terra, i vasi grandi, o in generale nelle attività più pesanti.
  7. Supportare le ginocchia. Utilizzare un cuscino, uno sgabello o una panca bassa per rendere il lavoro meno gravoso per le ginocchia. In generale, concentrarsi sulle siepi o le aiuole più alte può essere una alternativa più comoda rispetto al lavoro in prossimità del terreno.
  8. Utilizzare strumenti di supporto per le articolazioni. Sono ampiamente disponibili online una serie di strumenti con manici grandi e lunghi, o dotati di meccanismi che consentano di evitare movimenti troppo traumatici per articolazioni che possono costituire un valido supporto. Un consulto con un terapista occupazionale è un buon modo per identificare lo strumento giusto per il tipo di lavoro che verrà svolto in giardino.
  9. Fare una pausa. Il corpo è il vostro miglior consigliere: è sempre un bene ascoltarlo. Sarà in grado di dirvi quando è teso o affaticato e quello sarà il momento di fare una pausa.
  10. Usare una protezione solare. Quando si trascorre del tempo all’aria aperta, anche se si sta all’ombra, non dimenticare mai di utilizzare una protezione solare: cappello a falde larghe, occhiali da sole e creme ad alta protezione .

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

 

Fonte

Print Friendly, PDF & Email
0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>