Psoriasi e cibo: 5 cose da cui partire

La psoriasi è una patologia cronica e recidivante della pelle che riguarda il 2-3% della popolazione europea. Dalla psoriasi non si può guarire, ma la malattia si può ridurre e tenere sotto controllo anche per lunghi periodi, persino anni. Chi ne è colpito potrebbe essere esposto a maggior rischio di diabete, artrite psoriasica, patologie cardiache, oltre che depressione.

Oltre alla terapia, piccoli cambiamenti nelle abitudini alimentari possono rivelarsi preziosi alleati sia per il medico sia per il paziente. Ma come orientarsi nel mare magno delle informazioni che si possono reperire sulla relazione tra psoriasi e abitudini alimentari?  E come supportare il paziente con consigli appropriati su cosa inserire e cosa togliere dalla dieta?

Psoriasi e cibo: 5 cose da cui partire

Proviamo a partire da alcuni punti fermi: 5 riferimenti sulla base dei quali orientarsi quando si cercano, si selezionano e leggono le informazioni.

  1. Nessuno studio ha mai identificato alimenti specifici che possono scatenare la psoriasi.
  2. Non esistono dati che indichino i cibi che possono far guarire dalla malattia.
  3. Non è detto che una dieta influisca direttamente sulla comparsa della psoriasi, ma può contribuire a mantenere uno stato di salute e a diminuire i momenti di riacutizzazione dei sintomi.
  4. Alcuni cambiamenti nelle abitudini alimentari possono incidere positivamente sull’evoluzione della malattia in alcuni pazienti: ad esempio, una dieta povera di grassi animali e ricca di frutta e verdura spesso aiuta.
  5. Non assumere alcolici e superalcolici e non fumare, influiscono sul riacutizzarsi della malattia.

Obesità, glutine, dieta mediterranea e alcool: facciamo il punto

Psoriasi e obesità: serve mettersi a dieta?

Va detto che l’obesità si associa ad uno stato generale di infiammazione: le cellule di grasso contengono maggiori quantità di TNFα (fattore di necrosi tumorale α), una citochina coinvolta nei processi di infiammazione sistemica, tra cui la psoriasi. I dati dalla ricerca scientifica sembrano confermare l’intuitiva conseguenza secondo cui perdere peso significa abbassare i livelli del TNF-alpha, quindi, abbassare i livelli di infiammazione dell’organismo.

Sappiamo, inoltre, che la psoriasi si associa all’obesità e l’incremento ponderale ne aumenta il rischio. E sappiamo che intervenire con una dieta su pazienti psoriasici in sovrappeso o obesi, in genere migliora:

  • la risposta alla terapia
  • la severità dei sintomi
  • la qualità della vita del paziente

Uno studio pubblicato su JAMA Dermatology ha analizzato gli effetti della dieta su pazienti con psoriasi. I risultati hanno mostrato che la dieta migliora i parametri ematochimici – con un abbassamento dei valori di glicemia e colesterolemia e una normalizzazione dei marker infiammatori e dei livelli di insulina -; inoltre, migliorano la funzionalità renale e cardiocircolatoria. Ma, soprattutto, migliora la patologia psoriasica su vari fronti: dalla gravità dei sintomi alla progressione nel tempo, fino all’efficacia dei trattamenti effettuati.

Psoriasi e dieta mediterranea: cosa togliere e cosa potenziare?

In cosa si traduce la dieta mediterranea e in cosa differisce dallo stile “occidentale” di mangiare? Seguire una dieta mediterranea implica un taglio netto agli zuccheri – così come al sale – ma anche a tutti i prodotti alimentari raffinati, a quelli ricchi di burro e alle carni rosse (che sono un’incetta assicurata di grassi saturi).
In altre parole:

  • meno alimenti ipercalorici, come carni rosse, insaccati, fritti, formaggi stagionati, uova, burro.
  • Meno sale e pepe, ma anche meno zucchero.
  • Ridurre il consumo di latte e derivati.

I grassi non vanno eliminati in assoluto. La dieta mediterranea comprende alcuni di cibi anche ad elevato contenuto di grassi, ma si tratta di grassi “sani” per il cuore:

  • Sì all’olio di oliva (a crudo) e al pesce, ricco di acidi grassi insaturi omega-3
  • Sì anche a noci, pane integrale, pasta, riso, legumi, verdura, frutta.

Una riduzione nel consumo di grassi saturi gioverà alla pelle e ai sintomi della malattia, ma non solo. I benefici si ripercuoteranno anche su alcune patologie che spesso si affiancano alla psoriasi come le malattie cardiovascolari e il diabete.

Psoriasi e dieta gluten-free: funziona sempre?


Quando si parla di dieta con un paziente con psoriasi, l’associazione con la dieta priva di glutine è immediata. Ma anche in questo caso l’eliminazione del glutine dalla dieta va vagliata accuratamente insieme al medico, perché non sempre è una soluzione. Quali sono i punti fermi?

  • È vero che in pazienti che hanno sia psoriasi sia celiachia, una dieta priva di glutine può determinare un miglioramento dei sintomi nell’uno e nell’altro caso.
    Sicuramente il sistema immunitario nel paziente celiaco è sovrastimolato (dunque iperattivo) a fronte dell’assunzione di glutine e in alcune persone un sistema immunitario iperattivo può favorire lo sviluppo di psoriasi.
  • Alcuni dati mostrano come in soggetti con psoriasi e sintomi che facciano pensare ad una sensibilità al glutine, l’eliminazione del glutine dalla dieta ha mostrato effetti positivi sulla pelle.

Psoriasi e alcool: non sono ammesse accezioni!

Il consumo di alcool è uno dei fattori di rischio associato alla comparsa di psoriasi. Le situazioni che maggiormente espongono al rischio sono le sbornie (ovvero, alte quantità di alcool assunte in un breve intervallo di tempo) o l’alcolismo (ovvero, coloro che assumono alcool in maniera continuativa. Ma in che modo il consumo di alcool influisce sulla psoriasi?

  • L’etanolo e i suoi metaboliti hanno un ruolo nello slatentizzare la patologia.
  • Il consumo di alcool peggiora i sintomi della malattia.
  • L’alcool interferisce con le terapie farmacologiche, diminuendone l’efficacia o aumentando gli effetti collaterali.

Evitare il consumo di alcool o limitarlo seppure non significhi far scomparire del tutto la malattia, sicuramente si traduce in benefici per la pelle e per la salute generale.

Dott.ssa Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

Fonte

  • Ricketts JR, Rothe MJ,  Grant-Kels Jm. Nutrition and psoriasis. Clinics in Dermatology 2012; 28(6): 615–626
  • Jensen P, Zachariae C, Christensen R, et al. Effect of weight loss on the severity of psoriasis: a randomized clinical study. JAMA Dermatol 2013;149(7):795-801. doi: 10.1001/jamadermatol.2013.722.
  • Lakdawala N, Babalola III O, Fedeles F, et al.  The role of nutrition in dermatologic diseases: Facts and controversies. Clinics in Dermatology 2013; 31(6): 677–700
  • Cassano N, Michelangelo Vestita M, Apruzzi D, Vena GA. Alcohol, psoriasis, liver disease, and anti-psoriasis drugs. DOI: 10.1111/j.1365-4632.2011.05100.x
Print Friendly, PDF & Email
9 COMMENTI
anna
14 Ottobre 2016

mio figlio e ciliaco a 12 anni e comparsa la pisoriasi avendo la febbre forte poi lo portato a roma al idi mi sono trovata benissimo ma non capisco se e la limentazione che lui mangia senza gludine o e vero che lui ci piace pomodori e mangia carne rossa e patate e melenzane

RISPONDI >>
    Redazione
    18 Ottobre 2016

    Ciao Anna, grazie per averci raccontato la tua storia. Purtroppo non conoscendo l’ excursus di tuo figlio e non essendo dei medici non possiamo fare delle diagnosi o dare indicazioni su terapie da seguire. Come sai, anche l'alimentazione gioca un ruolo fondamentale. Sul nostro sito ci sono alcuni articoli a riguardo: http://www.psoriasi360.it/news/malattie-della-pelle-esiste-una-dieta-adeguata/ o http://www.psoriasi360.it/approfondimenti/psoriasi-e-dieta-mediterranea-alleate-nella-prevenzione/ o ancora delle videointerviste dedicate, come quella alla dottoressa Marina Talamonti http://www.psoriasi360.it/video-gallery/psoriasi-e-alimentazione-veri-e-falsi-miti/ Presto approfondiremo ancora di più l'argomento Ti consigliamo di prenotare una consulenza con i nostri esperti dermatologi attraverso il nostro servizio di chiedi all’esperto via email https://servizi.psoriasi360.it/esperto-online/ prenotando una consulenza telefonica o https://servizi.psoriasi360.it/esperto-telefonico/cercando il centro più vicino:https://servizi.psoriasi360.it/centri-cura/ un esperto Dermatologo saprà darti le risposte che cerchi. Un caro saluto ed una buona giornata.

    RISPONDI >>
antonio
6 Aprile 2017

non avevo in passsato una psoriasi conclamata poi con l'eta' e' aumentata. Speravo il contrario.. I farmaci sono cosi potenti? Il mio medico me li ha sconsigliti categoricamente

RISPONDI >>
    Redazione
    12 Aprile 2017

    Ciao Antonio, come sai, è di fondamentale importanza chiedere sempre il parere di medici specialisti e noi non conoscendo il tuo excursus non possiamo. Ti informiamo che attraverso i nostri strumenti di Chiedi all’Esperto via email: https://servizi.psoriasi360.it/esperto-online/, prenotando una Consulenza Telefonica: https://servizi.psoriasi360.it/esperto-telefonico oppure grazie al servizio Cerca il Centro https://servizi.psoriasi360.it/centri-cura/ puoi trovare il centro più vicino- / un esperto Dermatologo saprà darti le risposte che cerchi. Visitando il nostro sito, http://www.psoriasi360.it, troverai approfondimenti, news della letteratura scientifica e video interviste ad esperti del settore come questa: https://psoriasi360.it/approfondimenti/psoriasi-e-tatuaggi-le-10-cose-da-tenere-mente/ su temi che potrebbero interessarti. Un caro saluto ed una buona giornata. Restiamo a disposizione

    RISPONDI >>
Lorrie
9 Maggio 2017

All of these articles have saved me a lot of hecahades.

RISPONDI >>
Gaetano
3 Dicembre 2017

Sarebbe altresì interessante assumere anche tre quattro noci al giorno oltre a frutta fresca quale mandarini ed aranci. Sui focolai psoriasica si potrebbe procedere all uso di pannellature di olio di oliva extravergine.

RISPONDI >>
Gaetano
3 Dicembre 2017

Confermo quanto ho scritto sopra

RISPONDI >>
GIOVANNI
15 Gennaio 2019

Sono Giovanni, da un po di tempo sono affetto da psoriasi, adesso la predetta malattia non solo e'apparsa sul cuoio cappelluto, ma anche sul viso sui glutei sulle caviglie, sotto le ascelle. Dopo aver consultato il dermatolo circa 4 mesi fa, lo stesso mi ha prescritto etrivex shampoo, pafinur 10mg antistaminico. fatto la cura, non ho notato il miglioramento. Cosa mi consigliate di fare?

RISPONDI >>
    Redazione
    16 Gennaio 2019

    Ciao Giovanni, grazie per averci raccontato la tua storia. Purtroppo non possiamo fornire consigli terapeutici, prerogativa di un medico. Ti consigliamo, perciò, di consultare un esperto Dermatologo. Puoi farlo usufruendo del nostro servizio di chiedi all’esperto via email http://www.psoriasi360.it/fai-una-domanda/, prenotando una consulenza telefonica http://www.psoriasi360.it/strumenti/esperto-telefonico/ o cercando il centro più vicino: http://www.psoriasi360.it/centri-cura/ un esperto Dermatologo saprà darti le risposte che cerchi. Restiamo a tua completa disposizione. Un caro saluto ed una buona giornata.

    RISPONDI >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>