Psoriasi e ipertensione

Oggi 17 Maggio 2016 ricorre la XII Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa, promossa in tutto il mondo dalla World Hypertension League e in Italia dalla società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa. “Impara a conoscere la tua pressione” è il motto della campagna e sembra fornirci uno spunto e un’occasione per fare il punto sulla relazione tra ipertensione e psoriasi e per porre l’accento sulle strategie di prevenzione di questa condizione clinica estremamente rischiosa per la salute.

Ipertensione e psoriasi

È noto che la psoriasi e l’ipertensione possano aumentare il rischio di malattie cardiovascolari e che i soggetti con psoriasi, ma anche nelle forme articolari come la artrite psoriasica, hanno maggiori probabilità di avere ipertensione. Ed è ragionevole dedurre che l’ipertensione possa anche essere associata allo sviluppo della psoriasi. Inoltre, le forme gravi ed estese di psoriasi sono associate ad aumenti pressori importanti.

Alla luce di questo filo rosso che lega la psoriasi ai valori della pressione arteriosa, è importante chiedere a chi soffre di psoriasi se ha misurato recentemente la pressione e se i valori sono controllati, soprattutto quando ci si trova di fronte ad una forma di psoriasi grave.

Misurare la pressione è un gesto semplice, ma estremamente importante per la salute di questi pazienti.

Potrebbe essere davvero importante che il dermatologo stesso valuti la possibilità di introdurre la pratica della misurazione della pressione sanguigna durante la visita medica.

Misurare la pressione del paziente significa avere un’occasione per rendere il paziente, a fronte di valori elevati, più consapevole dei rischi aggiuntivi per la sua salute legati all’ipertensione e rimandarlo ad un confronto più specifico con il medico di base su questo aspetto della sua salute.

Si parla di ipertensione arteriosa, o pressione elevata, quando la pressione nelle arterie è al di sopra del range considerato normale. Ovvero quando i valori di pressione sono:

  • pari o superiori a 140 mm Hg per la pressione sistolica (la “massima”)
  • e/o pari o superiori a 90 mm Hg per la pressione diastolica (la “minima”).

Tuttavia una persona con valori di pressione sistolica pari a 120 mm Hg (considerati assolutamente normali) ha comunque un rischio cardiovascolare leggermente superiore a chi ha una pressione sistolica di 110 mm Hg. Ricordiamo che l’ipertensione di per sé non è una malattia, ma più i valori della pressione sono alti (si discostano dal range considerato normale) più aumenta il rischio cardiovascolare, ovvero la probabilità di essere colpiti da ictus cerebrale, infarto di cuore, insufficienza renale ed altre malattie.

Psoriasi e pressione: ridurre i rischi cardiovascolari

Che la psoriasi abbia una relazione privilegiata con la pressione alta è noto ma sono sicuramente necessari ulteriori studi per capire meglio questo collegamento in modo da mettere in campo più efficaci strumenti di prevenzione, screening e trattamento. Ma nell’attesa ecco i consueti quattro consigli chiave per prendersi cura della propria salute, incidere positivamente sul rischio cardiovascolare, ma anche sulle gestione della psoriasi.

  • Non fumare o smettere di fumare.
  • Seguire una dieta sana: più frutta, verdura e legumi; pesce almeno due volte a settimana; limitare i grassi di origine animale (carni rosse, burro, formaggi, latte intero); ridurre il consumo di sale e aumentare il consumo di fibre.
  • Fare con più regolarità attività fisica. Basterebbe poco, ovvero praticare ogni giorno almeno 30 minuti di attività fisica regolare: camminare, fare le scale a piedi, andare in bicicletta, ect.
  • Tenere sotto controllo il proprio peso.

Per saperne di più leggi anche Psoriasi e pressione arteriosa: misurala e tienila sotto controllo http://www.psoriasi360.it/approfondimenti/psoriasi-e-pressione-arteriosa-misurala-e-tienila-sotto-controllo/

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

Print Friendly

0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>