Migliorare i sintomi della psoriasi attraverso uno stile di vita sano

Scegliere stili di vita più salutari è fondamentale per migliorare i sintomi della psoriasi e offrire un maggiore benessere del paziente: mangiare sano, fare attività fisica, ridurre il consumo di alcool e sigarette significa anche ridurre tutti quei fattori che peggiorano la psoriasi e minano la salute.
La psoriasi è una malattia della pelle che colpisce circa il 2-3% della popolazione globale. Si tratta di una malattia infiammatoria cronica a carico della pelle, che si manifesta con prurito e lesioni cutanee, talvolta ricoperte di squame argentee. Nelle sue manifestazioni più gravi la malattia può essere associata con maggiore frequenza ad altre malattie come l’obesità o le patologie cardiovascolari. Va da sé che stili di vita poco salutari, con una maggiore tendenza al bere, al fumare, a dormire poco e male e a lasciarsi andare alla sedentarietà non gioverebbero né alla psoriasi né ad altre patologie eventualmente associate. Per gli stessi motivi alcuni cambiamenti nello stile di vita – come una riduzione del peso, cambiamenti nell’alimentazione, aumento dell’esercizio fisico – possono portare grandi benefici alla malattia, migliorando la qualità della vita di chi soffre di psoriasi. L’esercizio fisico e la dieta dovrebbero infatti essere parte centrale di ogni percorso di cura nei pazienti, ma anche di tutte le strategie di prevenzione da mettere in campo.

Stili di vita: quanto contano nella cura della psoriasi?

Gli studi disponibili hanno rivelato che la componente genetica ed ereditaria gioca un ruolo fondamentale nello sviluppo della psoriasi, ma sono poche le ricerche che hanno esplorato la misura e il modo in cui i fattori legati allo stile di vita del paziente possano influire positivamente nella cura della psoriasi.
Piccole modifiche ai propri comportamenti abituali possono migliorare la qualità della vita e i sintomi nei pazienti con psoriasi? È la domanda che si sono posti i ricercatori del gruppo Cochrane di Taiwan, eseguendo una revisione sistematica, in cui hanno confrontato alcune modifiche comportamentali semplici – come la riduzione del peso, l’astinenza dall’alcol, la cessazione del fumo e l’esercizio fisico – con le normali terapie farmacologiche per la psoriasi.

Lo studio

Il Dottor Chi del Department of Dermatology and Centre for Evidence-Based Medicine, del Chang Gung Memorial Hospital, Chiayi, Taiwan e colleghi hanno incluso nella revisione 10 studi randomizzati controllati che avevano esplorato varie dimensioni di intervento: sei interventi dietetici; uno sull’intervento dietetico combinato all’esercizio fisico; uno sull’esercizio e l’educazione sanitaria; due solo sull’educazione sanitaria. Se combinati, questi studi avevano preso in considerazione 1163 partecipanti, con un’età media tra i 43 a 61 anni, di cui 656 uomini e 278 donne. I risultati sono stati misurati in un periodo compreso tra le 24 settimane e i 6 mesi dal baseline.

I risultati

I risultati della revisione Cochrane hanno mostrato che l’intervento sulle abitudini alimentari, attraverso una dieta, può portare a una riduzione importante dell’indice PASI (Psoriasis Area Severity Index), che indica l’estensione della psoriasi, può migliorare la qualità della vita dei pazienti (stando alle valutazioni tramite il DLQI – Dermatology Life Quality Index) e ridurre l’Indice di massa corporea se posto al confronto con le normali cure per la malattia da sole. In altre parole, i dati suggeriscono come un intervento sull’alimentazione, al bisogno con una dieta, può ridurre la gravità della psoriasi, migliorare la qualità della vita del paziente e ridurre il peso corporeo. I dati mostrano come la dieta unita all’esercizio fisico costante possa anche ridurre la gravità della psoriasi.

Stili di vita: causa e cura della psoriasi?

Lo scopo di una revisione narrativa pubblicata sulla rivista Clinical Nutrition è stato leggermente diverso. I ricercatori hanno provato a capire e descrivere il ruolo dei fattori caratterizzanti lo stile di vita come potenziale causa della psoriasi, ma anche il loro ruolo nel lenire i sintomi della malattia. La revisione ha provato ad esaminare anche i meccanismi sottostanti attraverso i quali questi fattori legati allo stile di vita possono operare. La ricerca ha preso in considerazione le conoscenze attuali relative sia allo stile di vita sia ai fattori che contribuiscono allo sviluppo e/o alleviano le manifestazioni e sintomi della psoriasi. Da un lato i dati mostrano l’effetto positivo di una dieta che mira ad abbassare i livelli di infiammazione e più in generale mettono in luce i potenziali benefici di un intervento volto ad un’alimentazione più sana ed equilibrata. Sono emersi anche dati che hanno messo in luce gli effetti dello stress, del fumo e dell’alcool, dell’insulino-resistenza e dell’esercizio fisico.

Cosa ci dice questa revisione?

Sicuramente che una cattiva alimentazione e un basso apporto di acidi grassi Omega 3, probabilmente associati al malassorbimento dei grassi causato da un’alterazione della flora batterica dell’intestino (disbiosi intestinale) e dall’infiammazione sistemica che sottende la malattia, sono connessi alla psoriasi. Anche in questo caso i dati suggeriscono che interventi sulla dieta e sullo stile di vita, introducendo una maggiore e costante pratica di attività fisica, possono apportare miglioramenti anche sul piano della gravità della psoriasi, nella gestione dei suoi sintomi e di alcune delle comorbilità associate.
Come regolarsi dunque se si soffre di questa malattia? Dieta ipocalorica, di tipo mediterraneo, a prevalenza vegetariana, ricca di polifenoli, beta carotene e omega 3: questa sembra essere l’alimentazione ideale per chi soffre di psoriasi. Una commissione di oltre trenta esperti provenienti da ogni parte del mondo, chiamati a redigere una “Planetary Health Diet”, ha infatti stabilito che questa non è solo la dieta ideale per chi vuole vivere in salute, ma anche la dieta per la salute del pianeta, per la salvaguardia del nostro ecosistema e il benessere umano.

Fonti

Ko SH, Chi CC, Yeh ML, Wang SH, Tsai YS, Hsu MY. Lifestyle changes for treating psoriasis. Cochrane Database Syst Rev 2019;7:CD011972. doi: 10.1002/14651858.CD011972.pub2. Madden SK, Flanagan KL, Jones G.
How lifestyle factors and their associated pathogenetic mechanisms impact psoriasis. Clinical Nutrition, 2019 https://doi.org/10.1016/j.clnu.2019.05.006. https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0261561419302171

Print Friendly, PDF & Email
0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>