Una dieta per la psoriasi?

Diciamolo chiaramente: non esiste una dieta “ad hoc” per la psoriasi o, almeno, non esistono evidenze scientifiche in tal senso. È altrettanto vero però che un corretto regime alimentare è importante per il mantenimento delle buone condizioni di salute dell’organismo e che alcuni alimenti sono “più a rischio” per un soggetto psoriasico, e quindi, possibilmente, da evitare.

Tutti i pericoli dei grassi saturi

Partendo dalla considerazione che la psoriasi è caratterizzata da uno stato infiammatorio sistemico bisognerà, in primo luogo, cercare di limitare l’introito di acidi grassi saturi  comprovati fattori d’infiammazione dei vasi. I grassi saturi si trovano, in particolare, nei prodotti lattiero-caseari, nelle carni grasse e in certi oli (come quello di palma e soprattutto di cocco), mentre i cosiddetti “trans” si possono formare durante alcuni trattamenti industriali cui vengono sottoposti i grassi vegetali e quindi trovarsi negli alimenti trasformati che li contengono (in particolare nelle margarine).

Utile quindi consumare con moderazione latte intero, burro e formaggi stagionati, preferendo latte scremato, yogurt e formaggi freschi o in fiocchi. Stesso discorso vale per le carni rosse che andrebbero sostituite con quelle bianche.

In ogni caso questo tipo di alimentazione, se anche non produrrà effetti diretti sullo stato della psoriasi, risulterà sicuramente benefico per l’efficienza del sistema cardiovascolare.

Lunga vita agli omega 3?

Promossi, invece, quei grassi che non fanno innalzare i livelli di colesterolo LDL nel sangue ma possono addirittura ridurlo, vale a dire i monoinsaturi (come l’acido oleico che prevale nell’olio d’oliva) e i polinsaturi, di cui sono ricchi gli oli di mais, girasole, soia. Fra i polinsaturi troviamo anche gli omega 3 (come il DHA e l’EPA) efficaci nel ridurre il rischio di malattia coronarica diminuendo i livelli di trigliceridi e l’aggregazione piastrinica (e quindi il rischio di trombosi) e più volte citati come alleati nel trattamento della psoriasi.

Forse non tutti lo sanno, ma sono molti gli alimenti ricchi di questi nutrienti e non solo il pesce come comunemente si crede: oltre dunque a salmone e pesce azzurro, gli omega 3 si trovano anche nei semi di lino (e relativo olio), nelle noci (un po’ meno in nocciole e mandorle) e nei cereali come l’avena o il germe di grano. Ne troviamo piccole quantità anche nelle verdure a foglia verde e, percentuali più alte, nella soia e nei suoi derivati.

Via libera, ovviamente, alla dieta mediterranea e a frutta e verdura che, grazie alla potente azione antiossidante, aiutano a tenere sotto controllo l’infiammazione, in modo naturale.

Per quanto riguarda le bevande sicuramente nocivi alcolici e bevande gassate ad alto contenuto di zuccheri. Fondamentale, invece, assumere almeno due litri di acqua al giorno per mantenere alto il livello d’idratazione cutanea particolarmente compromesso nei soggetti con psoriasi.

Utile una dieta “gluten free”?

Numerosi studi internazionali hanno, negli ultimi anni, evidenziato una più alta incidenza della malattia celiaca nei pazienti con psoriasi. Le due patologie sembrano infatti essere legate tra loro da una comune base genetica che regola l’attività del sistema immunitario.

Anche se alcuni trial riportano un miglioramento della psoriasi a seguito di una dieta priva di glutine allo stato attuale non è possibile affermare con certezza che un’alimentazione “gluten-free” arrechi beneficio a tutti i pazienti psoriasici, ma solo che, in alcuni soggetti predisposti, possa contribuire ad attenuarne le manifestazioni.

Insomma, che fare?

Innanzitutto si sconsigliano le diete “fai da te”, basate sul “sentito dire” e su arbitrarie eliminazioni di specifici nutrienti in quanto si rischierebbe di privare il nostro organismo di sostanze necessarie e di aggravare, così, lo stato della patologia. Non dimentichiamo poi che ogni malato di psoriasi reagisce in modo diverso e può sviluppare un’ipersensilbilità  a un alimento, piuttosto che a un altro.

Quindi, cosa fare? Il consiglio è quello di  rivolgersi allo specialista curante, il quale, dopo aver analizzato la situazione clinica del paziente, suggerirà  il regime alimentare più indicato al singolo caso.

Dott.ssa Stefania Mengoni, scientific editor

Fonte:

Abel E. Dermatology III: Psoriaisis. ACP Medicine, 2005.
National Institute of Arthritis and Musculoskeletal and Skin Diseases
American Academy of Dermatology

Print Friendly, PDF & Email

TAGS

10 COMMENTI
antonella
28 Aprile 2013

nn condivido

RISPONDI >>
    Anna
    14 Maggio 2013

    Neanch'io come diretta interessata condivido....non credo assolutamente alla dieta. Sicuramente farà bene per incrementare uno stile di vita sano, ma per la pisoriasi no. Sono affetta da tale disturbo ormai da più di 6 anni, palmo di ambedue le mani, pianta piedi e lingua. Una tortura. Mi fa stare bene solo la terapia orale sistemica, ma la seguo quando sono al limite. quest'inverno è stato un disastro, con le mani non riuscivo a fare niente, avevo le piaghe.....magari ci fosse una dieta...

    RISPONDI >>
      alex
      23 Ottobre 2013

      Io ho il problema invece limitato alla lingua! l anno scorso pero mi è comparso tra le dita delle mani. poi per fortuna se ne è andato. a te da molto fastidio la lingua?

      RISPONDI >>
Gianluca
17 Novembre 2013

Articolo fantastico! Approfondito al punto giusto e molto utile a livello di informazione. Sicuramente non c'è una dieta specifica per curare la psoriasi. Come hai evidenziato tu ci sono alcuni alimenti che se aggiunti o eliminati possono migliorare notevolmente l'insorgenza o la presenza della malattia. L'alimentazione è la prima cosa da considerare per controllare la psoriasi insieme a diversi trattamenti topici in base alla localizzazione dei focolai. Un saluto Gianluca

RISPONDI >>
Nicoletta monga
17 Settembre 2015

Su di me la dieta funziona..dopo un paio di mesi pelle pulita niente più segni di quella maledetta spsoriasi...la dieta pero'e'abbastanza drastica...niente latticini niente pane niente dolci niente carni rosse si perdono un bel po di Kili..solo che quando ricomincio a mangiare lei si ripresenta peggio di prima!...comunque bisogna stare calmi ..niente stress..

RISPONDI >>
    Redazione
    18 Settembre 2015

    Ciao Nicoletta, siamo felici per te. Grazie per averci raccontato la tua storia e grazie per averla condivisa con la nostra community, è molto importante per noi. Apprezziamo le storie e i racconti di tutti coloro che desiderano unirsi alla community, condividendo non solo le loro esperienze di vita quotidiana ma anche di approccio alla malattia. Come hai detto, è di fondamentale importanza gestire lo stress; ognuno di noi reagisce in modo diverso allo stress percepito e ciascuno di noi ha delle strategie diverse per vincerlo. Condividere la tua esperienza farà sentire gli altri meno soli. Grazie per averci raccontato la tua storia. Un caro saluto ed una buona giornata.

    RISPONDI >>
Luca
23 Aprile 2016

Io ho fatto la scorsa estate 10 giorni cambiando decisamente dieta e stile di vita. Ho perso qualche kilo ma soprattutto tutta la psoriasi è completamente scomparsa. Dopo qualche mese di ritorno alla normalità è però tornata come e peggio di prima. Sia stato frutto della attività fisica, della dieta molto povera, della perdita di peso o del diminuito stress non lo so ma di sicuro questi fattori hanno avuto un effetto molto più evidente di tante altre cure. Non vedo l'ora di rifarlo!

RISPONDI >>
    Redazione
    26 Aprile 2016

    Ciao Luca, grazie per averci raccontato la tua storia. Purtroppo non possiamo fornire consigli terapeutici, prerogativa di un medico. Ti consigliamo, perciò, di consultare un esperto Dermatologo. Puoi farlo usufruendo del nostro servizio di chiedi all’esperto via email http://www.psoriasi360.it/fai-una-domanda/, prenotando una consulenza telefonica http://www.psoriasi360.it/strumenti/esperto-telefonico/ o cercando il centro più vicino: http://www.psoriasi360.it/centri-cura/ un esperto Dermatologo saprà darti le risposte che cerchi. Inoltre ti informiamo che sul nostro sito, nella sezione dedicata http://www.psoriasi360.it/artrite-psoriasica/ , trovi molti approfondimenti riguardo l'artrite psoriasica. Restiamo a tua completa disposizione. Un caro saluto ed una buona giornata.

    RISPONDI >>
Alessandro
20 Giugno 2017

Ma l'olio di cocco fa davvero cosi male? Si ok è un grasso saturo, ma è composto prevalentemente da quelli a media catena, come caprinico, caprilico, caprico e laurico, di conseguenza non dovrebbe essere dannoso in termini di infiammazione. Inoltre volevo chiedere: tra psoriasi e stenosi dei tronchi sovraortici ci può essere una correlazione? specificando che dalle analisi del sangue risulta un colesterolo totale al massimo di 214 con LDL 128, pressione arteriosa abbastanza normale una media di 125-75/80. fumatore si, 10 sigarette al giorno meno si di più no. Grazie Saluti

RISPONDI >>
    Redazione
    21 Giugno 2017

    Ciao Alessandro, grazie per aver condiviso con noi la tua storia. Come sai, è di fondamentale importanza chiedere sempre il parere di medici specialisti e non conoscendo il tuo excursus non possiamo fare delle diagnosi. Ti informiamo che attraverso i nostri strumenti di Chiedi all’Esperto via email: https://servizi.psoriasi360.it/esperto-online/, prenotando una Consulenza Telefonica: https://servizi.psoriasi360.it/esperto-telefonico oppure grazie al servizio Cerca il Centro https://servizi.psoriasi360.it/centri-cura/ puoi trovare il centro più vicino- / un esperto Dermatologo saprà darti le risposte che cerchi. Un caro saluto ed una buona giornata. Restiamo a disposizione

    RISPONDI >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

TERAPIA
Trattamento >>
CONVIVERE CON LA PSORIASI
Artrite psoriasica e impegno oculare >>
DIAGNOSI
Tera >>

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>