Mal di gola e macchie

Domanda

Buongiorno,sono una ragazza di 32 anni,a gennaio in seguito ad un mal di gola con relativo abbassamento di voce mi fu prescritto un antibiotico la claritromicina.Verso fine gennaio iniziano a comparirmi solo sul ventre delle macchiette rosse leggermente desquamate. Sinceramente pensando fosse una reazione al farmaco trascurai il problema per poi invece riconsiderarlo attentamente a febbraio quando mi rivolsi al dermatologo che mi diagnosticò una pitiriasi rosea psoriasiforme. Mi disse che essendo di natura virale avrebbe seguito il normale corso di una influenza e mi disse di applicare localmente solo del locoidon crema per il prurito e l’arrossamento. Applicando il prodotto il problema sembrava quasi scomparso..dopo un mesetto circa le macchie ricomparvero simile alle prime e il dermatologo al controllo mi disse che erano uno strascico della prima manifestazione.Per la verità in seguito ci sono state altre ondate di macchie che nel frattempo hanno coinvolto leggermente gambe e braccia,ma tronco compresa la spalla fino al bacino e pancia in modo invece più evidente con macchie più rosse e più grandi e sempre desquamate.Mi sono così dovuta rivolgere ad un secondo dermatologo che ieri mi ha diagnosticato in parte un esordio sempre di pitiriasi rosea psoriasiforme ma che secondo lui è diventata più una forma di psoriasi guttata..ora mi ha prescritto il Dirahist 2cps al giorno mattina e sera per 7gg e poi 1cps al giorno per 15gg più il Clinnix oil detergente per la doccia,il Clinnix dermocrema da applicare la mattina e il Clobesol 0,05% crema da applicar la sera..precedentemente mi aveva prescritto l’Advantan emulsione che però mi aveva arrossato ancora di più le macchie e quindi sospeso. Ora mi chiedo,questa terapia sarà utile e risolutiva almeno in gran parte?Il dermatologo mi ha detto che lo stress ne aumenta le manifestazioni..ma vedermi così,lei può capire,non aiuta il mio umore soprattutto ora che si avvicinano le belle giornate e ci si deve scoprire. Cosa può aiutarmi in modo un pò più risolutivo a livello farmacologico? Ho sentito e letto della fototerapia,può essere utile nel mio caso e in che centri specializzati(io vivo a Bari)? e potrei espormi al sole utilizzando nel frattempo cortisonici? Mi scusi se mi sono dilungata ma vorrei poter ritornare con la mia pelle di prima ed un pò più sollevata! Grazie!

Print Friendly, PDF & Email

Risposta

Buongiorno,probabilmente la pitiriasi ha scatenato una psoriasi che era latente. Infatti questa malattia cronica è geneticamente determinata ma ci sono fattori quali le infezioni, lo stress, ecc, che possono peggiorarla. I trattamenti prescritti sono più che altro sintomatici, antistaminico per il prurito e topico steroideo per diminuire l infiammazione. Esistono terapie sistemiche quali la ciclosporina e molto utile è la fototerapia. Ora che iniziano le belle giornate può iniziare ad esporsi al sole, magari la sera prima non metta la crema al cortisone e si ricordi di fare un esposizione graduale. Un eventuale scottatura infatti potrebbe peggiorare ulteriormente la sua psoriasi. Se però anche l’eliobalneoterapia non dovesse avere i benefici da lei sperati, le consiglio di rivolgersi al centro Psocare a lei più vicino per valutare eventuale terapia sistemica. Cordiali saluti.
0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>