Parapsoriasi?

Domanda

Salve, da anni soffro di desquamazione della pelle, facendo una visita in un centro specializzato sito in Roma mi diagnosticaroro un forte eczema dovuto allo stress. Tutto questo nel 2008. Dopo anni di cure con un miscuglio di creme prescritte da questo centro, a base di ecoval70+vasellina,sono peggiorato. Allora ho consultato un altro centro anch’esso molto conosciuto sempre qui a Roma, e i risultati hanno indicato una parapsioriasi. Le indagini eseguite sono state: emocromo, prist,sottopopolazioni linfocitarie su sangue periferico,beta2microglobulinemia,ldh,rx torace,videat fototerapia,Biopsia per nei e tipizzazione linfocitaria. Si segnala : intraprendere ciclo di UVB nb per 25 sedute. esame istologico : modica iperplasia epidermica con iperparacheratosi. Derma papillare sede di discreto infiltrato linfoide periva scolare, essenzialmente a fenotipo T (CD3+) costituito da elementi di piccola-media taglia che penetrano modicamente l’epidermide. Analisi molecolare: negativa la ricerca di monoclonalità del gene TCR gamma beta. Reperti compatibili con la diagnosi di parapsoriasi. Terapia domiciliare : Beta 21 + dexeryl crema. si consiglia ciclo di fototerapia con UVB-nb. Secondo lei con queste risposte basteranno solo cortisone e lampade? Ma io credo di no, visto che sono anni che non mi espongo al sole, non posso farmi un bagno al mare, in piscina, con i miei figli, e la mia qualità di vita è condizionata da questo problema. Grato per una sua valutazione, distinti saluti.

Print Friendly, PDF & Email

Risposta

Buonasera Elio, purtroppo la parapsoriasi non è una forma di psoriasi cutanea anche se clinicamente le può assomigliare molto, ma una malattia cronica della pelle che in alcuni casi può trasformarsi in mucosi fungoide(una forma di linfoma). La sua forma attuale è decisamente benigna, ma deve sempre sottoporsi a follow-up. Esistono altre terapie sistemiche per la parapsoriasi, ma posso dirle che la fototerapia è forse quella che presenta meno effetti collaterali. Consiglio pertanto di valutare con un dermatologo, la terapia a lei più giusta, non sottovalutando, la sua scarsa qualità di vita, che potrebbe essere un fattore inducente ad intraprendere una cura più aggressiva. Cordiali saluti
0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>