psoriasi artropatica

Domanda

Salve, da un anno soffro di dolori ai piedi, li definirei come una morsa dolorosa, e ad entrambe le caviglie, con infiammazione di diversi tendini e gonfiore attorno ai malleoli e sopra il calcagno. Non avverto rigidità al mattino e dormo generalmente bene. I problemi iniziano quando scendo dal letto e cammino. Mi bastano pochi passi scalza o con scarpe basse perché si scatenino dolori lancinanti. Talvolta ho dolori anche alle mani, che poi spariscono però. L’ecografia l’anno scorso ha mostrato entesopatia a livello dell’intersezione calcaneare del tendine di Achille e lievi tendiniti. Gli esami del sangue sono negativi, solo gli ANA ad un più recente controllo sono diventati debolmente positivi (omogeneo), mentre l’anti-citrullina è stato lievemente positivo al primo esame e successivamente si è negativizzato. Ho familiarità per psoriasi da parte del nonno materno. Ho avuto talvolta e di recente episodi di bruciore e rossore ai gomiti, risoltisi spontaneamente. Secondo il mio dermatologo, che principalmente mi cura per un lichen al cuoi capelluto insorto tre anni fa, si tratta di psoriasi. Il reumatologo, invece, non vede lesioni cutanee.
Ho effettuato terapie con basse dosi di cortisone, antinfiammatori e per circa sei mesi ho preso clorochina senza significativi miglioramenti. Ho preso per un mese Salazopirina, in dosi crescenti, ma poi ho dovuto abbandonarla per effetti collaterali.. Senza particolari miglioramenti, comunque.
Il reumatologo allora in assenza di segni di infiammazione articolare alle analisi e, a suo dire, alla nuova ecografia cui mi ha sottoposto, ha ritenuto si trattasse di un problema meccanico (ho scoperto di avere il cd “piede cavo”) e mi ha consigliato di mettere dei plantari. L’ortopedico è stato dello stesso avviso. Con plantari e tacco tassativo di 4,5 cm, oltre a fkt, la situazione sembrava migliorata. Invece dopo circa tre mesi, dopo aver fatto inavvertitamente un breve esercizio fisico scalza, la situazione si è improvvisamente ripresentata peggio di prima e, dopo una camminata, pur con plantare e tacco, i tendini tutti delle caviglie si sono infiammati (i tendini di achille e i peronieri in particolare), e cammino con estrema difficoltà. Tra un paio di giorni farò una RMN. Chiedo un vostro cortese consiglio, grazie

Print Friendly, PDF & Email

Risposta

Gent.ma Valeria, il risultato della risonanza magnetica sarà dirimente per capire di che tipo di infiammazione si tratta. In presenza di familiarità per psoriasi, non possiamo escludere che si tratti di una psoriasi artropatica. Cordiali Saluti

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>