Sarà la diagnosi giusta?

Domanda

Gentile Dottoressa, sono andata dal dermatologo. Ho, infatti, notato sulle braccia delle piccole chiazze tondeggianti leggermente circoscritte che a guardarle non si notano ma io le noto perché sento il prurito. Dopo essermi grattata finisce il prurito e vado avanti. Poi qualche giorno dopo sento il prurito e vedo un’altra piccola chiazza soprelevata, non so come dire. Mi gratto e poi passa. Avevo paura di avere la psoriasi. Lei mi disse che forse potrebbe essere pitiriasi versicolor e viste le mie ricerche su questa malattia anch’io ero convinta che lo fosse anzi , lo sono ancora. Il dermatologo, invece, mi ha detto che si tratta di dermatite atopica e quindi la mia pelle è disidratata(da premettere che tutta l’estate ho usato il dopo sole) e mi ha dato Ureadin r10 piu’ l’olioi di vasellina e Locoidon. Ma non le sembra che sia eccessivamente grassa questa cura? E le macchie più chiare che mi sono rimaste sull’abbronzatura dopo le vacanze? Il dermatologo mi ha detto poi di risentirci tra un mese. Dottoressa, mi illumini, sara’ giusto? Distinti saluti.

Print Friendly, PDF & Email

Risposta

Cara Antonella, purtroppo dalla descrizione che lei mi fa è difficile poter fare una diagnosi di certezza. La visita dermatologica è un atto medico insostituibile per poter fare una corretta diagnosi e conseguente terapia. La dermatite atopica è una condizione costituzionale della pelle. Il soggetto atopico è privo di alcuni fosfolipidi di membrana, il cui ruolo è quello di rendere integra la trama cutanea. Venendo questi meno, la pelle si fa più permeabile a sostanze esterne, preferibilmente allergeni, aumenta la sensazione di prurito, la pelle si arrossa con più facilità, spesso è più xerotica (secca). In questo caso il trattamento del collega mi sembra appropriato. Anche io come il collega, mi sento di minimizzare le chiazze bianche. In un soggetto atopico, infatti, sono frequenti gli esiti ipopigmentati postinfiammatori. Questo significa che qualora lei si grattasse (perché la cute atopica induce questo stimolo) può provocare delle lesioni (dette appunto da grattamento): una volta risolte queste lesioni, è facile che rimanga una macchia bianca, in quanto l’infiammazione ha indotto la morte dei melanociti, le cellule deputate alla pigmentazione. Basterà la nuova stagione estiva per farla tornare al colore iniziale. Rimanendo a sua disposizione, le porgo i miei più cordiali saluti.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>