Ho la psoriasi: a chi mi devo rivolgere?

Il vostro medico di famiglia vi ha appena diagnosticato la psoriasi? Non sottovalutate questa malattia, perché non sempre si cura con una “cremina” al cortisone.
Sono troppi i pazienti che arrivano dallo specialista con alle spalle anni di terapie cortisoniche, non solo inefficaci, ma spesso anche dannose per la pelle. Sono troppi i pazienti, e i medici, che credono ancora che la psoriasi sia una malattia esclusiva della pelle, e che, quindi, non si sono mai sottoposti ad esami specifici. La psoriasi può, infatti, associarsi ad artropatia, elevato rischio cardiovascolare, dislipidemia (elevate concentrazioni di lipidi nel sangue), obesità e diabete.
Si tratta, quindi, di una malattia complessa che, se non trattata adeguatamente, può incidere negativamente sulla qualità della vita e sulla salute generale dei pazienti.
Per questo, in tutta Italia, sono stati creati dei centri specializzati per la cura della psoriasi presso cui non solo viene effettuata una visita specialistica dermatologica, ma vengono date indicazioni sulle diverse indagini necessarie (ecografie, esami del sangue etc.), consentendo una diagnosi precisa e interventi terapeutici personalizzati. Una diagnosi precoce e moderne terapie (dalle terapie locali, a quelle sistemiche fino ai più recenti farmaci biologici) significano un efficace controllo della psoriasi nella quasi totalità dei casi e una riduzione dell’impatto sulla sfera emotiva e sociale.
Non accontentatevi e rivolgetevi al centro per la psoriasi più vicino a voi.

Dr.ssa Federica Ricceri
Specialista in Dermatologia e Venereologia

Print Friendly, PDF & Email
3 COMMENTI
Christian
30 Marzo 2013

In merito a quanto letto, ho tratto la malattia a 20 anni periodo nel quale entravo nel mondo del lavoro. Lo sviluppo della malattia e' stato sempre lento ma costante, prima nelle dita delle mani unghie comprese, poi gomiti,ginocchia, stinchi, gambe, ora tronco e schiena. La forma da qui sono affetto e' circoscritta a chiazze nelle parti sopra citate pocanzi, da 13 anni a questa parte mi sono sempre curato con creme o unguenti questo mi da ottimi risultati in una settimana e l'effetto rimane per circa 3 settimane senza piu applicazioni. Ora dopo un lungo tempo di cure FAI DA TE, ho fatto una prima visita presso istituto clinico di rozzano milano dove la dr.ssa mi ha prescritto una crema naturale e unguento estremo sempre della stessa casa. Mi sottopongo da circa 2 settimane alla cura prescritta ma risultati non se ne vedono, dovrei tornare alle terapie precedenti? Esami specifici come il controllo della tiroide, diabete,celiachia ecc.. Non sono stati presctitti, sarebbe il caso secondo la vostra esperienza di essere eseguiti per una maggiore visione del quadro clinico? Grazie

RISPONDI >>
    Federica Ricceri
    3 Aprile 2013

    Caro Christian, il consiglio è quello di rivolgerti ad un centro dove sia presente un ambulatorio specifico dedicato alla cura della psoriasi, in modo che tu possa essere esguito nel tempo e che ti possano essere prescritte le terapia più adatte al tuo caso (la crema naturale va bene se sei in una fase spenta della malattia, ma se sono presenti lesioni attive è necessario l'utilizzo di cortisonici in associazione a derivati della vitamina D). In merito alla prescrizione di esami ematici specifici o valutazione reumatologica, questi vengono fatte esclusivamente se sono descritti o presenti sintomi riferibili ad un conivolgimento multiorgano della malattia. Dr.ssa Federica Ricceri

    RISPONDI >>
erika
2 Dicembre 2017

Salve dottoressa, da 1 anno circa ho prurito al cuoio capelluto associato ad una macchia rosa diagnosticata da due dermatologi come angioma associata a neurodermite. Un terzo dermatologo, consultato per primo,ha invece ritenuto che si trattasse di sospetta dermatite soborroica nonostante nn avessi né squame, né forfora. Mi ha prescritto Advantan ma il problema nn si è risolto. Il mio terrore è che possa trattarsi di psoriasi che i due dermatologi però hanno escluso categoricamente anche in presenza di piccolissime lesioni sempre alla base delle nuca che nn hanno squame. Vivo un disagio interiore importante perché nn so di cosa si tratti e spesso ho prurito anche in altre zone ma senza nessun tipo di manifestazione cutanea. I medici consultati mi hanno prescritto anche degli integratori con azione sedativa ma il risultato non è cambiato. Mi chiedo in caso fosse psoriasi: è possibile che in un anno la malattia non sia progredita? Grazie mille se potrà aiutarmi.

RISPONDI >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

TERAPIA
Trattamento >>
CONVIVERE CON LA PSORIASI
Artrite psoriasica e impegno oculare >>
DIAGNOSI
Tera >>

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>