Psoriasi e stati depressivi

Pur essendo nota la correlazione tra psoriasi e depressione, e più in generale tra malattie della pelle e stati emotivi e psicologici o psichiatrici, non vi è al momento alcuno studio approfondito che riesca a determinare in che modo e misura i due disturbi si influenzino a vicenda. Tuttavia, è evidente che esista una relazione tra psoriasi e depressione, e che questa relazione sia bidirezionale e non univoca. Depressione e psoriasi sono molto più che semplici comorbidità, ed in molti casi la psoriasi si aggrava all’aggravarsi dei sintomi depressivi, e viceversa.

L’ipotesi più probabile è che i due fenomeni abbiano in comune un meccanismo infiammatorio: è dimostrato che lo stato depressivo faccia aumentare sistematicamente il livello di citochine e che queste ultime migrano verso lo strato epidermico causando le lesioni osservabili sulla pelle dei pazienti. D’altra parte, è possibile che questo sistema di infiammazione sia messo in moto dalla stessa mutazione genetica che causa la psoriasi. Un altro elemento comune a psoriasi e depressione è l’aumento dei livelli di melatonina, ed è stato riscontrato che regolando il livello di melatonina si ottiene una riduzione di entrambi i disturbi.

Quello che appare evidente è dunque la necessità di approfondire l’osservazione in modo da individuare in modo dettagliato i meccanismi che mettono in atto il sistema infiammatorio che è causa di psoriasi e depressione, per arrivare ad una comprensione maggiore dell’interazione fra i due stati ed alla loro simultanea risoluzione.

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

Print Friendly

TAGS

0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>