Psoriasi: perché i pazienti non seguono le indicazioni dei medici?

Eh si, è proprio così. Sono i risultati emersi da una recente revisione della letteratura, che hanno evidenziato come soltanto la metà (50-60%) dei pazienti affetti da psoriasi segua le indicazioni e le terapie prescritte dai medici. E nella pratica tale percentuale può essere anche inferiore.
Purtroppo questo atteggiamento si ripercuote negativamente sui pazienti. L’aderenza al trattamento è, infatti, essenziale nella gestione della malattia e può migliorare significativamente risultati e qualità della cura del paziente.
Tra le cause che, spesso, portano alla mancata aderenza alla terapia ci sono terapie troppo complesse, che mal si adattano allo stile di vita del paziente e un cattivo rapporto medico-paziente.
A qualcuno di voi è capitato di non seguire le indicazioni fornite dal proprio medico? E perché?

Dr.ssa Federica Ricceri
Specialista in Dermatologia e Venereologia

Print Friendly, PDF & Email

TAGS

4 COMMENTI
Federica
20 Maggio 2013

Ma cosa dite... le terapie dei medici fanno solo estendere di più la psoriasi, non mi stupisce che tanta gente, capendolo, non esegue le cure. Pertanto inutile pure rivalersi dicendo che "l'atteggiamento si ripercuote negativamente sui pazienti". E' proprio per il loro bene che evitano certe terapie. Io sono la prima che le ha evitate, intanto perché non hanno mai dato il minimo risultato, e poi perché alla lunga spalmare creme o assumere farmaci per via orale provoca solo problemi ulteriori che rovinano la qualità di vita. Io sto FINALMENTE riuscendo a fare abbassare la voce alla mia psoriasi con cure molto mirate che hanno tolto intanto tutte le cause patogene (tipo gli streptococchi), e per quanto riguarda la tendenza genica, che non si può cancellare, mi stanno funzionando molto cure alternative che l'hanno ridotta davvero ai minimi termini. Il programma terapeutico me lo stabilisce volta per volta lo specialista in medicina integrata da cui mi reco. Per "ridotta ai minimi termini" parlo di una crosticina residua su un dito quando prima erano tutte le giunture delle mani ad essere rovinate, i palmi, i gomiti, il cuoio capelluto... e stava proseguendo beffandosi di qualsiasi cosa ci stessi mettendo sopra. Non oso immaginare dove sarei andata a finire...

RISPONDI >>
    Federica Ricceri
    22 Maggio 2013

    Cara Federica, sono molto contenta che tu sia riuscita a controllare la tua psoriasi attraverso la medicina integrata (se segui questo blog, avrai certamente letto con interesse anche il post in cui parlo di rimedi omeopatici contro la psoriasi!). Senz'altro hai ragione quando dici che il cortisone da solo può far peggiorare la psoriasi, e infatti ad oggi è una terapia che non si utilizza più per questa malattia. Forse, però, non sai che esistono nuovi farmaci , sia topici, che sistemici (tra cui anche i faramci biologici) che permettono di "guarire" sia le forme cutanee che articolari. Tu hai senz'altro trovato la tua strada, ma purtroppo esistono persone con forme magari anche più gravi (come le forme artropatiche) che hanno bisogno di credere nelle terapie che la medicina tradizionale ha a disposizione e che ad oggi sono senz'altro efficaci. Dr.ssa Federica Ricceri

    RISPONDI >>
Federica
20 Maggio 2013

Ovviamente si deve tener presente che certe terapie danno risultati dopo un annetto, uno che le intraprende pensando in uno o due mesi di veder qualcosa, farebbe meglio a non iniziare neanche.

RISPONDI >>
Anonimo93
10 Settembre 2014

Ciao. Sono un ragazzo di 21 anni. Porto con me la croce della psoriasi dalla quarta elementare. Ora frequento il terzo anno di università. Questa è una malattia che dannaggia più sul piano psicologico che fisico, anche se neanche quest'ultimo scherza. Nonostante io abbia una ragazza che mi accetta, anzi accetta la mia malattia, ho comunque problemi nel relazionarmi con gente che non conosco. Per me è un problema passare anche l'acqua ad una cena con queste mani alla "Padre Pio". Io faccio parte della % di gente che non segue spesso LE LISTE DELLA SPESA DI POMATE. Ho cambiato 5 dottori privati di cui quattro avevano come unico pensiero gli 80/100€ che avrei sganciato dopo 10 minuti di visita. 2 dottori su 5 solo creme e cremine, con un costo esagerato. 25€ il bagnoschiuma, 22€ lo smalto per le unghie affette da pso, 20€ la crema idratante. Ma per chi ci avete preso? Il terzo dottore mi prescrive una terapia sistemica con effetti devastanti sulla concentrazione nello studio e giramenti di testa, avendo inoltre all'epoca gli esami di stato. Persi 28kg arrivando al mio peso forma sperando che la mia psoriasi fosse dovuta al cattivo regime alimentare. E no, non è successo nulla. Il quarto dottore era molto convinto. PRIMARIO DI FOGGIA. Mi prescrive un faramco sistemico ad iniezione. Ogni giovedì ricordo che avevo una siringa nella pancia, nulla di doloroso in quel momento per carità, ma le analisi dimostravano che di doloroso avevo solo il fegato con valori alle stelle. Lo sapete cosa mi disse il PRIMARIO alla vista delle analisi? Tu bevi, tu bevi per forza. In quel momento scoprii la falsità dei medici, essendo io ASTEMIO. Lui sentita la parola astemio, ritira tutto e dice di continuare la cura. Ma come? Hai detto che bevo perchè ho i valori oltre il limite stabilito e mi fai continuare? Mi vuoi far collassare il fegato? Ultimo dottore. Qualche settimana fa ho fatto questa visita. E' un uomo giovane, mi ha fatto subito sentire a mio agio. Mi ha prescritto sì delle creme ma facendomi una tabella che per me è piu semplice da seguire. Inoltre ha deciso di farmi fare un tampone faringeo, che ho fatto oggi, per scoprire se ho qualche strano streptcocco di gruppo A. RAGAZZI FORZA E CORAGGIO. SPERANDO IN UN GIORNO DOVE BASTI FARE UN VACCINO PER EVITARE STA MERDA DI PSORIASI. Anonimo93.

RISPONDI >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>