La riacutizzazione dell’artrite psoriasica: oltre le articolazioni

Il peggioramento dei sintomi nell’artrite psoriasica va oltre le articolazioni

 

La artrite psoriasica è una condizione cronica e invalidante che colpisce fino al 30% delle persone con psoriasi. Lo spettro della malattia è piuttosto ampio, può coinvolgere le articolazioni, la pelle, le unghie, provocando entesite, dattilite e malattie spinali. Molti pazienti con artrite psoriasica descrivono una riacutizzazione della loro malattia che spesso è più difficile da definire rispetto alle altre patologie artritiche di tipo infiammatorio.

Alcune recenti ricerche hanno fatto luce sul come la riacutizzazione della malattia possa essere vissuta dal paziente come un’esperienza complessa, multistrato che può coinvolgere tutto il corpo. E, anche se i termini riacutizzazione o peggioramento dei sintomi sono comunemente usati nell’artrite, il loro dominio semantico resta indefinito soprattutto per quanto riguarda l’artrite psoriasica.

Cosa significa riacutizzazione o peggioramento dei sintomi da un punto di vista del paziente che ne soffre? È questa la domanda alla quale ha provato a rispondere uno studio qualitativo pubblicato su Rheumatology.

In generale esistono pochi lavori qualitativi in letteratura che si sono posti l’obiettivo di definire cosa si intendesse per riacutizzazione della malattia, anche perché gli strumenti di misura sono inadeguati, così come lo sono le misure esistenti per i concetti base utili a definire l’attività della malattia. Gli strumenti standardizzati specifici per l’artrite psoriasica disponibili sono la misura della qualità della vita (attraverso il PsAQOL, dall’inglese Psoriatic Arthritis Quality of Life), e lo Psoriatic Arthritis Impact of Disease questionnaire (PSAID), che misura l’impatto dell’artrite psoriasica includendo la prospettiva del paziente.

Esiste, inoltre, una discrepanza tra le misurazioni della malattia da parte dei medici e dei pazienti e pochissimi studi hanno esplorato l’esperienza di vita del paziente con la malattia, che nei pochi casi esistenti è, però, descritta come un processo dinamico e di ricerca continua di equilibrio.

 

Il peggioramento dei sintomi nell’artrite psoriasica: i dati dello studio

Questa ricerca ha cercato di esplorare l’esperienza di riacutizzazione della malattia vissuta dai pazienti e di interrogarsi su come improntare strategie per far fronte alle riacutizzazioni della malattia man mano che si verificano. La ricerca si è basata su 18 interviste semi-strutturate a pazienti con artrite psoriasica, realizzate in modo informale in un setting clinico. L’età media dei pazienti che hanno partecipato era di 44 anni e la durata media della malattia in quei pazienti era di 4,5 anni.

I pazienti sono stati selezionati da liste di cliniche specializzate con lo scopo di poter riflettere gli elementi principali dello spettro della malattia psoriasica. Circa un terzo dei pazienti coinvolti ha riferito di essere in una fase di riacutizzazione della malattia al momento dell’intervista.

L’analisi dei risultati ha permesso di identificare nove principali temi generali associabili al concetto di peggioramento dei sintomi/riacutizzazione:

  1. sintomi fisici
  2. ritiro sociale
  3. sintomi psicologici
  4. affaticamento
  5. perdita della funzione normale
  6. fattori scatenanti
  7. gestione delle fasi che precedono il ri-acutizzamento
  8. gestione del peggioramento dei sintomi
  9. gestione del peggioramento dei tempi

 

In questo modo i ricercatori sono riusciti a identificare un numero di aspetti che caratterizzano la riacutizzazione dell’artrite psoriasica dal punto di vista del paziente che ne soffre. E, sebbene i temi che spiccano siano di natura sovrapposta e interconnessa, emerge chiaramente che il peggioramento dei sintomi nell’artrite psoriasica vada ben oltre la conta delle articolazioni coinvolte, del dolore e dell’irrigidimento, ovvero le misure standard nella pratica clinica.

La riacutizzazione coinvolge più domini della vita del paziente tra cui sintomi psicologici, affaticamento, perdita della funzione normale, una socialità ridotta, etc.

 

La riacutizzazione dell’artrite psoriasica dal punto di vista del paziente 

Il peggioramento dei sintomi nell’artrite psoriasica va ben oltre la conta delle articolazioni coinvolte. Il paziente si trova di fronte ad una varietà di sintomi che caratterizzano il ripresentarsi della malattia, anche dopo una fase di remissione, alcuni sono più specifici, si verificano in concomitanza e riguardano la sfera fisica, come dolore, gonfiore e irrigidimento delle articolazioni. Ma molti altri aspetti della fase di riacutizzazione colpiscono altri domini meno misurabili, come l’affaticamento, il disagio e la disfunzione psicologica, un abbassamento della qualità della vita e una perdita della normale funzione.

In generale, tuttavia, è chiaro che esistono gradi e fasi di riacutizzazione che i pazienti sanno o imparano a gestire, e l’educazione del paziente diventa sempre più utile con l’avanzare della durata della malattia.

Tuttavia gli strumenti a disposizione dello specialista per misurare il ripresentarsi dei sintomi della malattia dal punto di vista del paziente, probabilmente a causa del coinvolgimento minimo del paziente nel loro sviluppo, potrebbero non essere sufficientemente efficaci nell’affrontare aree di attività della malattia importanti per chi ne soffre, come l’affaticamento, l’impatto psicologico e le limitazioni sul piano sociale. Serve investire in ricerche future che possano identificare e misurare i domini chiave del riacutizzarsi della malattia per come li vive il paziente che ne soffre.

 

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

Fonte:

Anna R. Moverley1, Karen A. Vinall-Collier2 and Philip S. Helliwell1. It’s not just the joints, it’s the whole thing: qualitative analysis of patients’ experience of flare in psoriatic arthritis. Rheumatology 2015;54:1448-1453

doi:10.1093/rheumatology/kev009

Print Friendly
4 COMMENTI
Paola
18 giugno 2018

Buongiorno, io o lattrite pissuriasica me l'anno diagnosticata, 3 anni .e prendo un anti infiammatorio, sulidamor. Mi avevano dato una cura un medico che non mi aveva mai visto non o avuto fiducia, e li o messi da parte. Adesso o fatto degli analisi per vedere a che punto sono, cosa mi consigliate Grazie.

RISPONDI >>
    Redazione
    18 giugno 2018

    Ciao Paola, grazie per averci raccontato la tua storia, condividendo la tua esperienza di vita quotidiana e di approccio alla malattia. Come indicato nella sezione Netiquette, non possiamo fornire consigli terapeutici o indicazioni sulla composizione del farmaco stesso, prerogativa che spetta solo ad un medico. Il nostro intento è quello di creare una community informata, consapevole e aperta al dialogo. Sul nostro sito www.psoriasi360.it puoi trovar contenuti, approfondimenti e news dalla letteratura scientifica internazionale e nazionale sulla patologia che hanno proprio questo obiettivo. Se dovessi aver bisogno di un consulto sul nostro sito, puoi trovare il centro specializzato più vicino (https://psoriasi360.it/centri-cura/) a te. Un caro saluto e una buona giornata.

    RISPONDI >>
Rosanna
18 giugno 2018

Buona sera mi chiamo rosanna anche io soffro di artrite psoriasica da circa 6 anni ma non so piu cosa fare sto andando aventi solo con cortisone creandomi altri problemi. Vi chiedo un consiglio , grazie

RISPONDI >>
    Redazione
    19 giugno 2018

    Ciao Rosanna, grazie per averci raccontato la tua storia, condividendo la tua esperienza di vita quotidiana e di approccio alla malattia. Come indicato nella sezione Netiquette, non possiamo fornire consigli terapeutici o indicazioni sulla composizione del farmaco stesso, prerogativa che spetta solo ad un medico. Il nostro intento è quello di creare una community informata, consapevole e aperta al dialogo. Sul nostro sito http://www.psoriasi360.it puoi trovar contenuti, approfondimenti e news dalla letteratura scientifica internazionale e nazionale sulla patologia che hanno proprio questo obiettivo. Se dovessi aver bisogno di un consulto sul nostro sito, puoi trovare il centro specializzato più vicino (https://psoriasi360.it/centri-cura/) a te. Un caro saluto e una buona giornata.

    RISPONDI >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>