Contro la psoriasi cambiare stile di vita!

Sebbene i medici siano tutti concordi nel ritenere alcuni cambiamenti nello stile di vita siano utili nel favorire una migliore gestione della malattia nel paziente con psoriasi, molti non credono sia semplice (né compito loro) favorirli. “Incoraggiare il cambiamento sì, ma non nel mio studio”.

Perché è così difficile dire di cambiare stile di vita?

Usando interviste semi-strutturate approfondite, lo studio ha raccolto le opinioni e gli atteggiamenti di 23 medici di medicina generale e dermatologi su come affrontare la motivazione al cambiamento in pazienti affetti da psoriasi.

È stato chiesto ai medici cosa ne pensassero dell’importanza di cambiamenti nello stile di vita dei pazienti con psoriasi, se avessero familiarità con le tecniche utilizzate per favorire cambiamenti nello stile di vita e se fornissero questo tipo di supporto nelle visite di routine.

Seppure tutti medici abbiano riconosciuto l’importanza di favorire cambiamenti nelle abitudini di vita in questi pazienti, il farlo – usare tecniche che facilitino il paziente nell’intraprendere il cambiamento – non è visto come parte integrante del loro ruolo.
Come ma, verrebbe da chiedersi. Tra le motivazioni del non agire dei medici vi sono conoscenze e competenze limitate per mettere in atto i principi e le tecniche per favorire modifiche allo stile di vita. Infatti, i partecipanti allo studio hanno individuato la necessità di formazione come elemento fondamentale per consentire l’integrazione di attività di supporto al cambiamento negli ambulatori che si occupano di psoriasi.

Cambiare stile di vita cosa pensano i dermatologi?

Ci piace parlare con i nostri pazienti e prenderci cura di loro, andando anche al di là degli aspetti circoscritti alla prescrizione della terapia – topica, sistemica o chirurgica – più appropriata per un determinato problema /diagnosi.
È ovvio dunque che siamo disposti a parlare di cambiamenti nello stile di vita, anche se è un terreno di discussione più scomodo e faticoso e non si ottiene la stessa gratificazione “istantanea” che si ha estirpando un cancro della pelle o curando una tigna. Ci sforziamo di consigliare ai fumatori di smettere, ipotizzando anche una data per raggiungere questo obiettivo, trascrivendola e consegnandola al paziente se è d’accordo.
Detto questo, il discorso si fa più complicato nel paziente con psoriasi, in cui i fattori di rischio sono molteplici e i cambiamenti nei comportamenti da indirizzare anche. Questo non significa che dobbiamo smettere di discutere tali rischi con il paziente o di indirizzare cambiamenti efficaci, sforzandoci di individuare i metodi che funzionano di più.

Se è vero che per dermatologi non è facile conoscere valori pressori, peso o livelli di emoglobina glicata (HbA1c) di un paziente, questo non impedisce loro di controllare di più la pressione del sangue, di discutere le misure di perdita di peso (la maggior parte dei pazienti sa quello che deve fare) e richiedere un esame per controllare il livello di emoglobina glicata (HbA1c). È noto infatti come la psoriasi sia associata a comorbidità significative ed è altrettanto noto come un eccessivo consumo di alcol, il fumo di sigaretta e un più elevato indice di massa corporea siano caratteristiche associate con la psoriasi che possono contribuire alla sua insorgenza e/o peggioramento.

Ogni viaggio inizia con un primo passo. Analogamente ogni cambiamento nei comportamenti di salute non può verificarsi se non a partire dal proprio studio medico.

Dott.ssa Norina Wendy Di Blasio, scientific editor


Fonte

  • Nelson PA, Keyworth C, Chisholm A, et al. ‘In Someone’s Clinic but Not in Mine’ – Clinicians’ Views of Supporting Lifestyle Behaviour Change in Patients With Psoriasis: A Qualitative Interview Study. Br J Dermatol 2014 Jul 01;[EPub Ahead of Print]
Print Friendly

TAGS

4 COMMENTI
Patrizia
20 ottobre 2014

Sono Patrizia e convivo con la psoriasi da 40 anni. Non ho ancora trovato la soluzione con la s maiuscola ma alcuni degli approcci che provato hanno funzionato benino e mi hanno aiutato a non avere quasi mai prurito. Ho modificato quasi radicalmente la mia alimentazione abolendo o riducendo i latticini, gli zuccheri semplici, l'alcol e altro ancora. Sono molto aiutata da due creme che prepara un guaritore vecchio stampo che dice che Dio ha dato un'erba per ogni malattia che esiste, basta trovare quella giusta. A cicli assumo i fiori di Bach e altri rimedi di erboristeria. So bene che qualche dermatologo inorridirà a sentire la mia testimonianza ma so quello che dico perché ho sperimentato su di me. Grazie a tutti per l'attenzione.

RISPONDI >>
    Redazione
    21 ottobre 2014

    Gentile Patrizia, la ringraziamo per il suo commento. Può provare a porre la sua domanda ad uno dei nostri specialisti utilizzando il servizio "Chiedi all’Esperto" http://www.psoriasi360.it/fai-una-domanda/. Un cordiale saluto

    RISPONDI >>
giuliana
10 novembre 2014

Sono Giuliana, convivo con la psoriasi da 2 anni ho 18 anni, ho provato diverse creme ma nessuna è mai riuscita ad aiutarmi del tutto. Ci soffro tanto e adesso comincio ad avere i primi segni anche in viso. I dermatologi continuano a prescrivermi creme che non mi aiutano. Tutti mi parlano di stress ed io non sono capace di convivere senza, essendo molto sensibile di fronte alle situazioni.

RISPONDI >>
    Redazione
    11 novembre 2014

    Gentile Giuliana, la ringraziamo per il suo commento. Può provare a porre la sua domanda ad uno dei nostri specialisti utilizzando il servizio "Chiedi all’Esperto" http://www.psoriasi360.it/fai-una-domanda/. Un cordiale saluto

    RISPONDI >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>