Il peso reale delle malattie che si associano alla psoriasi

Lo studio pubblicato sul Journal of American Academy of Dermatology ha cercato di valutare l’entità reale delle patologie più frequenti nei pazienti con psoriasi utilizzando il database Truven Health Analytics MarketScan.

Il MarketScan, un database composto da reclami rappresentativi di una grande fetta della popolazione degli Stati Uniti con assicurazione sanitaria, aveva 1,22 milioni di pazienti con una diagnosi di psoriasi tra il 1° gennaio 2008 e il 31 dicembre 2014 che presentavano uno o più richieste. Sono stati inclusi, per consentire un tempo di osservazione e un follow-up, tutti i pazienti maggiorenni che avevano 2 o più richieste di salute in tutti i campi della psoriasi (secondo l’International Classification of Diseases, 9th Revision, Clinical Modification 696.1) con una diagnosi di psoriasi tra il 1° luglio 2008 e il 30 giugno 2014.

Alla fine sono state valutate in 469.097 pazienti con psoriasi, la prevalenza e l’incidenza di 24 comorbidità. Analizzando i dati è emerso che le patologie più frequentemente associate alla psoriasi erano iperlipidemia (rispettivamente 45,64% e 30,83%), ipertensione (42,19% e 24,19%), depressione (17,91% e 12,68%), diabete mellito di tipo 2 (17,45% e 8,44%) e obesità (14,38 % e 11,57%).

L’analisi dei dati nella vita reale (per quanto rappresentativa solo dei pazienti assicurati) mostra tassi di comorbidità allineati con quelli descritti in letteratura e si pone a sostegno dell’idea che i pazienti affetti da psoriasi presentino elevati tassi di patologia cardiometabolica associata (definita dalla presenza di iperlipidemia, diabete mellito tipo 2, obesità). Ma non solo, molti pazienti con psoriasi soffrono di depressione (compresa la depressione maggiore) che occupa la terza posizione in termini di prevalenza e incidenza.

La psoriasi è associata a comorbidità che possono influenzare le decisioni di trattamento. Una parte sostanziale dei pazienti che soffrono di psoriasi presenta altre patologie correlate che dovrebbero essere considerate dallo specialista nel momento in cui si trova a formulare il piano di trattamento più adatto a quel paziente. La presa in carico dei pazienti deve infatti tenere conto del complesso quadro generale di salute esistente o che potrebbe determinarsi negli anni a venire: sta al medico valutare in che modo la terapia scelta possa incidere sui singoli elementi definiscono il quadro di salute presente e futuro di quello specifico paziente, ponendo attenzione anche agli effetti collaterali associati a ciascuna scelta terapeutica possibile.

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

Fonte: Shah K, Mellars L, Changolkar A, Feldman SR. Real-world burden of comorbidities in US patients with psoriasis. J Am Acad Dermatol 2017;77(2):287-292.e4.

Print Friendly

TAGS

0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>