La fatica della psoriasi

È noto come la fatica sia associata a diverse malattie infiammatorie croniche, ma pochi studi si sono concentrati sulla sua presenza in chi soffre di psoriasi. A proposito, uno studio recentemente pubblicato su The British Journal of Dermatology ha misurato e messo a confronto i livelli di fatica nei pazienti affetti da psoriasi con i livelli di fatica nelle persone sane, per capire se la presenza della malattia potesse peggiorare il sintomo. Dall’analisi dei risultati è emerso che nei pazienti con psoriasi si evidenziavano segni e sintomi di affaticamento significativamente più alti rispetto ai controlli. La presenza di fatica, inoltre, sembra essere associata con l’abitudine al fumo, la qualità della vita e il dolore, ma non con la gravità della psoriasi, ovvero il punteggio PASI, l’età, il sesso, la durata della malattia o la gravità, il livello di istruzione, l’indice di massa corporea, i livelli di proteina C-reattiva o le altre malattie che tipicamente si associano alla psoriasi.
Fatica e psoriasi: la ricerca

Questa ricerca si è posta l’obiettivo di descrivere la prevalenza della fatica e l’intensità del disturbo tra i pazienti con psoriasi cronica a placche, mettendoli a confronto con soggetti sani, appaiati per età e sesso, e di esaminare come e se la fatica sia influenzata da fattori clinici e demografici essenziali.

L’intensità del sintomo è stata misurata in 84 pazienti e 84 soggetti sani utilizzando tre diversi strumenti: la fatigue Visual Analogue Scale (fVAS), il Severity Scale Fatigue (FSS) e la scala di vitalità Short Form 36 (SF-36). I punteggi per identificare il sintomo della fatica come clinicamente importante sono stati per la FSS ≥4, per la fVAS ≥ 50  e  ≤35 per la scala di vitalità SF-36. L’attività della psoriasi è stata valutata utilizzando il Psoriasis Area and Severity Index (PASI), mentre l’impatto sulla qualità di vita (QoL) con il Dermatology Life Quality Index (DLQI).

Al di la dei singoli valori misurati attraverso le scale, è importante notare che tassi di stanchezza clinicamente significativa tra i pazienti vs controlli sani sono stati, rispettivamente, pari a 51% rispetto al 4% (fVAS), 52% contro il 4% (FSS), e il 42% contro il 2% (SF-36 vitalità).

Il dato principale che appare evidente e sul quale è opportuna una riflessione è che quasi la metà dei pazienti affetti da psoriasi soffre di affaticamento in maniera significativa, e che questo sintomo è indipendente dalla gravità della malattia.

Fatica e psoriasi: considerazioni a margine

Sappiamo dall’analisi dei dati che la fatica è risultata associata con l’abitudine al fumo, il dolore e la depressione, ma non con la gravità della psoriasi. Sappiamo poi che psoriasi è una malattia infiammatoria sistemica che non colpisce solo la pelle. Conosciamo sempre meglio l’associazione della psoriasi con la malattia cardiovascolare, la sindrome metabolica e l’obesità.

Il valore aggiunto da questi dati riguarda un sintomo sottovalutato che può essere associato alla condizione infiammatoria cronica, quello della fatica: quasi il 50% dei pazienti con psoriasi ha a che fare in maniera significativa con la fatica. Poi, è interessante notare che la fatica è risultata associata con depressione e dolore. Inoltre, non è stata rilevata alcuna associazione tra la gravità della psoriasi e il grado di stanchezza, ma forse perché la maggioranza dei pazienti presentava una forma di malattia lieve con PASI <7. Sono stati inoltre esclusi i pazienti con artrite psoriasica.

“Per capire meglio l’associazione tra la gravità della psoriasi e la fatica servirebbero ulteriori studi che possano includere un numero maggiore di pazienti affetti da psoriasi da moderata a grave, in modo da studiare anche l’effetto delle terapie sulla malattia psoriasica e sul sintomo. Tuttavia, questi dati da soli bastano a riportare l’attenzione sulla necessità di porre ai pazienti domande su sintomi riconducibili ad un affaticamento cronico durante la visita o di ascoltare i pazienti quando autonomamente li riportano.”

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

Fonte

Skoie IM, Dalen II, Ternowitz T, et al. Fatigue in psoriasis – a controlled study. DOI: 10.1111/bjd.15375

Print Friendly
0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>