La psoriasi è contagiosa? Come vengono percepiti i pazienti?

La psoriasi è contagiosa? Ai disagi che una malattia come la psoriasi comporta per i pazienti che ne soffrono – dal prurito alle chiazze al bruciore – spesso si aggiunge lo stigma percepito, che contribuisce a una scarsa qualità della vita per i pazienti.
Uno studio sul Journal of the American Academy of Dermatology ha provato a rilevare come vengono percepiti i pazienti affetti da psoriasi, quantificando prevalenza e fattori predittivi degli atteggiamenti stigmatizzanti nei confronti delle persone con psoriasi tra le persone comuni e i medici tirocinanti.

Lo studio: come viene percepito chi soffre di psoriasi?

Lo studio, pubblicato sulla rivista ufficiale dell’American Academy of Dermatology, ha valutato l’atteggiamento delle persone comuni verso chi soffre di psoriasi, sottoponendole alla visione di immagini della psoriasi e a un questionario.
L’indagine ha determinato la prevalenza e i fattori predittori di atteggiamenti stigmatizzanti nei confronti degli individui con psoriasi attraverso un sondaggio online al quale hanno risposto sia persone comuni sia studenti di medicina.
La gente comune (198 persone) è stata reclutata tramite Amazon.Com’s Mechanical Turk; 187 studenti di medicina sono stati reclutati via e-mail. Tutti i partecipanti hanno completato un sondaggio online che prevedeva la visualizzazione di immagini di psoriasi.

I risultati dello studio: conoscere la psoriasi per ridurre lo stigma

Conoscere la psoriasi e in particolare conoscere qualcuno che ne soffre aiuta: l’esperienza diretta con una persona con la malattia porta ad atteggiamenti meno stigmatizzanti da parte di tutti gli intervistati. Un altro aspetto che è emerso è che gli studenti di medicina hanno riferito atteggiamenti meno stigmatizzanti rispetto alle persone comuni.
Dalle risposte è emerso un desiderio comune e istintivo di evitare socialmente le persone che presentano i segni della psoriasi e un riconoscersi negli stereotipi e nei miti relativi alla psoriasi. Il 39% degli intervistati non stringerebbe la mano ad un malato di psoriasi e il 32% non vorrebbe a casa propria una delle persone presenti nelle immagini mostrate.
Inoltre, dalle risposte è emerso che i partecipanti hanno stereotipato le persone con psoriasi come contagiose (27%) e sostenuto l’idea che la psoriasi non sia una malattia grave (27%).

Psoriasi e disagi psicologici

I risultati dello studio evidenziano come la malattia comporti non solo problematiche fisiche, ma anche disagi psicologici, questi ultimi dovuti agli atteggiamenti stigmatizzanti delle persone.
Da questi dati risulta chiaro come siano necessari sforzi congiunti che possano aumentare la comprensione e la sensibilità nei confronti delle persone che soffrono di psoriasi. È necessario che arrivino informazioni accurate ai cittadini, ma anche ai tirocinanti e agli studenti di medicina, attraverso specifiche campagne educative.
L’obiettivo è combattere lo stigma nei confronti di questa malattia, che spesso accompagna il paziente per tutta la vita.

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

Pearl RL, Wan MT, Takeshita J, Gelfan JM. Stigmatizing Attitudes Toward Persons With Psoriasis Among Laypersons and Medical Students. J Am Acad Dermatol 2018 Aug 29;[EPub Ahead of Print]
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30171876
Stigmatizing Views and Myths about Psoriasis Are Pervasive in the United States. Press release, Penn Medicine https://www.pennmedicine.org/news/news-releases/2018/august/stigmatizing-views-and-myths-about-psoriasis-are-pervasive-in-the-united-states

Print Friendly, PDF & Email
0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>