Nasce il questionario per valutare l’artrite psoriasica

Lo Psoriatic Arthritis Impact of Disease (PsAID) è un questionario per valutare l’artite psoriasica e, in particolar modo, il livello di gravità della patologia.

L’elaborato sotto l’egida dell’EULAR (the European League Against Rheumatism), permette di valutare l’impatto dell’artrite psoriasica sullo stato di salute dei pazienti ma dal punto di vista di chi soffre della malattia.

Attraverso 12 domande, il questionario valuta lo stato di salute del paziente nell’arco degli ultimi 7 giorni, fornendo un risultato rappresentativo della patologia. Stando ai risultati di uno studio australiano su singola coorte pubblicato sugli Annals of the Rheumatic Diseases è uno strumento affidabile, pratico e utile nella pratica clinica nella gestione dei pazienti con artrite psoriasica.

L’obiettivo del questionario

L’obiettivo dei ricercatori che hanno portato avanti lo studio è stato plurimo. Da un lato hanno cercato di valutare la validità dello PsAID testandolo su una coorte indipendente di pazienti, dall’altro hanno provato a stimare la differenza minimamente significativa necessaria per il miglioramento ed infine hanno provato ad esplorare l’uso potenziale dei singoli componenti dello PsAID nella pratica clinica.

Un totale di 129 pazienti ha completato i questionari e le valutazioni di base. L’età media dei pazienti era di 52,1 ± 13,3 anni e il 57% dei pazienti era costituito da donne. La durata media della malattia era di 10,2 ± 7,8 anni.

Il punteggio medio dello PsAID12, che utilizza tutti e 12 i domini di salute e benessere, inclusi affaticamento, capacità funzionale, sonno e coping, è stato di 3,92 ± 2,26, con un coefficiente di correlazione intraclasse di 0,91 (IC 95%, 0,87-0,94). L’errore standard di misurazione era 0,51 e il cambiamento minimo rilevabile di 1,41.

È stata riportata una forte correlazione con la maggior parte delle misure riportate dai pazienti prese in analisi e vi era una correlazione moderata con gli esiti clinici della conta delle articolazioni doloranti e gonfie (r = 0,57 e 0,40, rispettivamente). Inoltre, la media di risposta standardizzata di PsAID12 era 0,74 (IC 95%, 0,45-0,97). È stata dimostrata una forte correlazione con i singoli domini considerati dallo PsAID e i corrispondenti questionari della misurazione riportata dal paziente (r≥0,67).

I dati riportati da questo studio hanno permesso ai ricercatori di concludere che lo PsAID è una misura valida dell’effetto della malattia nei pazienti con artrite psoriasica.

Può essere usato in pazienti con malattia sia stabile che attiva, correla bene con le misure di outcome clinico e le misure riportate dai pazienti e può essere di supporto nella pratica clinica per adattare il trattamento ai singoli pazienti.

Fonte

  •  Holland R, Tillett W, Korendowych E, et al. Validation of the Psoriatic Arthritis Impact of Disease (PsAID) Questionnaire and its potential as a single-item outcome measure in clinical practice [published online November 16, 2017]. Ann Rheum Dis. doi: 10.1136/annrheumdis-2017-211996
Print Friendly
0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>