Perdere peso, non solo per la salute della pelle

La perdita di peso può alleviare i sintomi della psoriasi e migliorare la qualità della vita, è una conferma che emerge da uno studio che ha osservato pazienti obesi con psoriasi che hanno perso quantità significative di peso e mantenuto la forma fisica guadagnata.

Ma vediamo da vicino i dati: i ricercatori danesi hanno riscontrato che le persone obese con psoriasi che sono riuscite a perdere dal 10 per cento al 15 per cento del loro peso hanno sperimentato un miglioramento significativo e duraturo riguardo i loro sintomi di malattia.
Nel dettaglio, lo studio ha osservato 56 pazienti che hanno partecipato ad un programma per perdere peso della durata di 64 settimane. Skov e colleghi hanno poi seguito per altre 48 settimane i pazienti che hanno seguito una dieta di mantenimento. La sintomatologia e la malattia nei pazienti è stata valutata usando lo Psoriasis Area Severity Index e il Dermatology Life Quality Index.

Il peso medio all’inizio dello studio era di circa 105 kg. Poi i 32 pazienti che hanno completato lo studio hanno perso una media di 15 kg in 16 settimane; il momento della ricerca in cui i pazienti hanno mostrato punteggi migliori nei sintomi per entrambi i test. Dopo 46 settimane, la perdita di peso è restata mediamente di circa meno 10 kg rispetto all’inizio ed i pazienti hanno mantenuto i miglioramenti nei sintomi della psoriasi e nella qualità della vita.

Perdere peso per la salute di pelle e cuore

Sappiamo che la psoriasi non è una condizione che riguarda solo la pelle e aumentare di peso significa anche sottoporre a maggiore stress i principali organi e causare effetti a cascata che portano ai sintomi della psoriasi, innescando un circolo vizioso di stress e peggioramento della malattia. È importante inoltre ricordare che gli stessi alimenti che fanno aumentare di peso possono peggiorare l’infiammazione, e, dal momento che lo stress, può rendere le persone più propense a mangiare questo può favorire lo scatenarsi della psoriasi.
“Sappiamo che il peso e la psoriasi, sia insieme sia in modo indipendente, aumentano il rischio di ipertensione, malattie cardiache e diabete”, ha spiegato Doris Day, dermatologa presso il Lenox Hill Hospital a New York City. “E che la psoriasi è una malattia infiammatoria – non solo una condizione dellapelle – che può colpire qualsiasi organo”. “Inoltre”, ha aggiunto il dottor Lone Skov, ricercatore a capo dello studio, “Sappiamo che la psoriasi è una malattia su base genetica e se da una parte è impossibile “modificare” la genetica, dall’altra possiamo però tenere sotto controllo tanti altri aspetti come la dieta”. E se trattandosi di una malattia genetica, sappiamo che non è possibile ‘controllare’ la genetica, ricordiamo gli autori ricordano che è sempre possibile tenere sotto controllo altre cose come la dieta, il peso e il livello di attività fisica. Ovvero è possibile mettere in atto strategie di prevenzione che si traducono nel miglioramento della propria salute generale oltre ad avere un impatto positivo sulla psoriasi.  Per questo, come ha sottolineato Skov: “I medici devono parlare ai loro pazienti che soffrono di psoriasi dell’associazione tra l’obesità e la psoriasi e, nei pazienti obesi, consigliare la perdita di peso”.

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

Fonte

Jensen P, et al. Long-term effects of weight reduction on the severity of psoriasis in a cohort derived from a randomized trial: a prospective observational follow-up study. American Journal of Clinical Nutrition (2016). DOI: 10.3945/ajcn.115.125849

Print Friendly

0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>