Psoriasi e diabete, binomio insidioso

Qual è il legame tra psoriasi e diabete? Chi soffre di psoriasi severa ha un rischio quasi doppio di sviluppare il diabete: la conferma viene da una review presentata dalla UC Davis, Università della California, sugli Archives of Dermatology che ha analizzato i dati provenienti da 27 studi osservazionali su pazienti affetti da  psoriasi.  “La nostra ricerca ha rilevato una chiara associazione fra psoriasi e diabete” spiega April Armstrong,  che ha condotto la  ricerca.

Armstrong e i suoi colleghi hanno analizzato numerosi studi che riguardavano pazienti con e senza psoriasi, per un totale di oltre 314mila persone affette dalla patologia e  3,7 milioni di individui utilizzati come  gruppo di controllo.

I dati aggregati degli studi, che classificavano i pazienti in base alla severità della patologia, hanno mostrato che i pazienti con una psoriasi moderato-acuta erano circa 1,5 volte più soggetti a sviluppare il diabete rispetto alla popolazione generale, mentre quelli affetti da psoriasi severa presentavano un rischio quasi doppio.
Tutti gli studi,  ad eccezione di uno, rinvenivano un collegamento tra psoriasi e diabete, includendo anche i dati di pazienti provenienti da ambulatori esterni, database di assicurazioni e ospedali. L’incidenza del diabete risultava similare nei diversi gruppi di pazienti, senza differenze statisticamente significativa per etnia, paese o titolo di studio.

“La vastità del campione e la consistente associazione tra psoriasi e diabete fanno sì che i risultati di questo studio siano estremamente significativi e lascino ipotizzare un meccanismo comune alla base delle due patologie aggiunge Armstrong. Saranno tuttavia necessari ulteriori approfondimenti  per comprendere in che modo le due malattie siano associate, ma Armstrong ritiene che l’alterazione del pathway immunologico potrebbe essere la causa che rende i pazienti più suscettibili a sviluppare il diabete.

“C’è un’evidenza che le cellule adipose nei pazienti con psoriasi possano non funzionare adeguatamente”, spiega.“Queste cellule secernono sostanze infiammatorie conosciute come citochine, che aumentano la resistenza insulinica del fegato e contribuiscono alla distruzione delle cellule che producono insulina nel pancreas.”

Lo studio di Armstrong si aggiunge ad un numero crescente di ricerche che mostrano come la psoriasi non sia solo una malattia dermatologica.

“Sappiamo, ad esempio, che i pazienti con psoriasi e ipertensione hanno solitamente bisogno di terapie più aggressive per mantenere la pressione sanguigna sotto controllo” ha detto Armstrong. “E sappiamo che i pazienti con psoriasi presentano un rischio più elevato di incorrere in attacchi cardiaci, infarto e morti correlate a problemi cardiovascolari rispetto al resto della popolazione. I medici di base devono essere informati riguardo a queste predisposizioni, in modo da fornire ai propri pazienti la migliore assistenza”.

Armstrong e i suoi colleghi hanno ora in progetto l’osservazione di cellule endoteliali,  le cellule che rivestono la superficie interna dei vasi sanguigni,  per cercare di comprendere quali siano le basi fisiologiche della psoriasi. Inoltre stanno collaborando con altri istituti di ricerca per sviluppare un network in cui condividere i dati dei pazienti che soffrono di psoriasi.

Dott. ssa Emanuela Valente, Scientific Editor

Fonte: Armstrong A,  Harskamp CT. Psoriasis and the risk of diabetes mellitus: a systematic review and meta-analysis. Arch Dermatol. 2012; doi:10.1001/2013.jamadermatol.406.

Print Friendly

TAGS

0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>