Psoriasi e disturbi del sonno: una revisione sistematica

La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica immuno-mediata che colpisce principalmente, ma non solo, la pelle ed è associata ad una significativa presenza di altre patologie correlate oltre che ad un carico psicologico maggiore. Alcuni studi sembrano poi suggerire che chi soffre di psoriasi possa incorre anche in disturbi del sonno.

Riuscire a capire come si caratterizzano i disturbi del sonno nella psoriasi è un obiettivo importante – data l’importanza del riposo per la salute -, al centro di una revisione sistematica pubblicata sulla rivista Plos One che ha indagato la relazione sonno-psoriasi e le misure e la metodologia utilizzate per valutare il sonno.

Paradossalmente dalla revisione dei dati è emersa soprattutto la scarsità di evidenze solide e coerenti. In caso di psoriasi i tassi di disturbi del sonno segnalati variano notevolmente.

La maggior parte degli studi ha mostrato che problemi di sonno sono associati con prurito, umore scarso e dolore. Il prurito sembra essere associato ad un aumento della frammentazione del sonno e ad una ridotta qualità del sonno. Un risultato questo coerente con gli studi relativi ad altre condizioni pruriginose. È molto probabile che l’umore, il dolore e il prurito interagiscano nel disturbare il sonno; anche se la natura di questa interazione richiede un esame nel contesto di studi intenzionalmente progettati a questo scopo. Nella maggior parte degli studi presi in considerazione, è mancata un’ipotesi guidata, una domanda di ricerca specifica e/o non è stato possibile riscontrare misure oggettive che hanno valutato il sonno.
Date le caratteristiche del set di dati di partenza i ricercatori non sono stati in grado di trarre conclusioni definitive circa l’esatta prevalenza e la natura dei disturbi del sonno nella popolazione di pazienti che soffrono di psoriasi. E forse il dato che emerge con maggiore forza da questa revisione è proprio la necessità di esaminare in modo sistematico e coerente i disturbi del sonno nelle popolazioni di pazienti con psoriasi, impiegando misure universali e validate di sonno, in studi appositamente disegnati con questo scopo.

Psoriasi e disturbi del sonno: come impostare la ricerca futura?

Prima di tutti è importante stabilire i tassi di prevalenza accurati di disturbi del sonno per quantificare l’entità del fenomeno. Poi devono essere effettuati degli studi prospettici in grado di esplorare il rapporto tra il sonno e la psoriasi, concentrandosi sul potenziale di fattori che possono causare e mantenere il sonno di scarsa qualità, (ad esempio, il prurito, l’umore, il dolore… ).
Infine dovrebbe anche essere esplorata la variabilità del rapporto sonno-veglia in questa popolazione e valutare le eventuali conseguenze di questo sullo stato durante il giorno.

Ottenere una comprensione globale del sonno nella psoriasi sarebbe importante anche per le implicazioni più generali dei disturbi del sonno per la salute in generale
. La presenza di questi disturbi potrebbe incidere sul funzionamento del sistema immunitario e del sistema nervoso simpatico, mantenendo o esacerbando la psoriasi, o aumentando il rischio di esiti avversi di natura psicologica e medica, in particolare in area cardiovascolare. Alcuni degli studi presi in esame sembrano suggerire il ruolo potenziale dell’infiammazione nel rapporto tra un sonno di scarsa qualità e la psoriasi, alla luce di miglioramenti ma non una mitigazione dei problemi del sonno in seguito alla somministrazione di farmaci biologici. È possibile che attraverso una riduzione del prurito e del disagio associato alla pelle, che sono la conseguenza della riduzione del livello sistemico di infiammazione, il sonno migliori. Ma è per questo che servono ulteriori studi.

 

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

Fonte

Henry AL, Kyle SD, Bhandari S, Chisholm A, Griffiths CEM, Bundy C. Measurement, Classification and Evaluation of Sleep Disturbance in Psoriasis: A Systematic Review. PLoS ONE 11(6): e0157843. doi:10.1371/journal.pone.0157843

Print Friendly
0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>