Psoriasi e occlusione venosa retinica

Gli autori di questo studio retrospettivo hanno valutato se la psoriasi fosse associata ad un aumentato rischio di sviluppare l’occlusione venosa retinica in 30.198 pazienti con psoriasi confrontati con 30.198 soggetti del gruppo di controllo, dal 2001 al 2006, a partire dal Taiwan National Health Insurance Research Database.

Dall’analisi dei dati è emerso che la psoriasi sembra essere un fattore di rischio per trombosi retinica, in particolare:

 

  • il tasso di sviluppo di trombosi retinica è risultato 1,46 volte maggiore nel gruppo psoriasi rispetto al gruppo di controllo.
  • Il tasso di sviluppo di trombosi retinica è risultato ancora più elevato nei pazienti con psoriasi con più di 65 anni di età, di sesso femminile e con una storia di ipertensione.

Psoriasi e occlusione venosa retinica: i dati della ricerca

Yen e colleghi hanno realizzato uno studio retrospettivo di coorte per studiare il rischio relativo di occlusione venosa retinica nei pazienti con psoriasi al confronto con quello di pazienti senza la malattia.
Gli autori hanno valutato il legame tra un processo infiammatorio sistemico come la psoriasi e  la trombosi retinica. Oltre ad esaminare l’incidenza di questa malattia, hanno valutato anche l’effetto di sei comorbilità: ipertensione, diabete mellito, dislipidemia, malattia coronarica,  obesità, e BPCO nei pazienti con e senza psoriasi.

Dall’analisi dei dati è emerso un più alto tasso cumulativo di incidenza di trombosi retinica nei soggetti con psoriasi rispetto a quelli senza. I pazienti di 65 anni o più anziani sono stati l’unico gruppo di età che ha mostrato un aumento statisticamente significativo dell’incidenza di sviluppo di trombosi retinica; nei pazienti con psoriasi è stato rilevato un tasso di rischio d’incidenza più alto rispetto alle loro controparti senza psoriasi. Un’ulteriore valutazione ha mostrato che la presenza di malattia coronarica, dislipidemia, obesità, e BPCO non ha influenzato il rischio di sviluppare una trombosi retinica. La coesistenza di diabete mellito o ipertensione è stata, invece, associata ad un aumento significativo del rischio di sviluppare la malattia.

Psoriasi e occlusione venosa retinica: i messaggi chiave

Anche se questo studio è il primo ad esaminare la coesistenza di trombosi retinica e psoriasi, altri dati in letteratura avevano indicato un rischio più elevato di trombosi retinica in alcune malattie autoimmuni sistemiche, come ad esempio il lupus. Nel dettaglio, da questo studio è emersa un’incidenza di trombosi retinica 1,46 volte maggiore nel gruppo psoriasi rispetto al gruppo di controllo. L’età è risultata essere un fattore di rischio indipendente per trombosi retinica. Nel pazienti con psoriasi con almeno 65 anni di età l’incidenza trombosi retinica è stata 1,97 volte superiore rispetto al controllo. Nelle donne con psoriasi, 1,82 volte superiore . Per il sottogruppo con ipertensione, di 2,07 volte superiore.
Questo studio suggerisce che i pazienti con psoriasi (e potenzialmente altre malattie autoimmuni sistemiche) devono:

  • essere correttamente informati della correlazione tra relazione psoriasi e occlusione venosa retinica in modo da poterne discutere con il proprio oculista e individuare gli esami di routine adeguati che ne tengano conto
  • ricevere un’adeguata informazione sui segni e i sintomi della malattia in modo possano capire quando richiedere un consulto tempestivo.

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

Fonte: Yen YC, Weng SF, Chen HA, Lin YS. Risk of retinal vein occlusion in patients with systemic lupus erythematosus: a population-based cohort study. Br J Ophthalmol. 2013;97(9):1192-1196.

Print Friendly, PDF & Email
2 COMMENTI
Donato
12 Dicembre 2018

Salve, ho 40 anni e l'anno scorso ho scoperto di aver avuto una trombosi retinica. Il mio oculista mi ha suggerito di indagare sul perchè poichè non sono diabetico non ho problemi cardiaci (aneurisma del setto interatreale) sto effettuando uno screening ematico sulla predisposizione a trombosi e ho riscontrato un valore di anticorpi anticardiolipina igg superiore a 40. Googolando un pò mi sono imbattuto in questo articolo che mi ha ricordato che ho la psoriasi, ricordato perchè mi compaiono piccole macchioline ogni tanto sulle cosce, quindi l'avevo omesso in fase di anamnesi. Quindi, chiedo, secondo voi potrei ricadere nella casistica di cui parlate nell'articolo? Certo di una vostra rapida e cortese risposta saluto e ringrazio

RISPONDI >>
    Redazione
    14 Dicembre 2018

    Ciao Donato, grazie per averci raccontato la tua storia e grazie per averla condivisa con la nostra community, è molto importante per noi. Ci sentiamo in dovere di dirti che nel caso tu abbia qualche dubbio o domanda puoi tranquillamente consultare i nostri esperti Dermatologi. Utilizzando i nostri servizi di chiedi all'esperto via email http://www.psoriasi360.it/fai-una-domanda/ o prenotando una consulenza telefonica http://www.psoriasi360.it/strumenti/esperto-telefonico/ o cercando il centro, in Italia, più vicino a te: http://www.psoriasi360.it/centri-cura/ Un caro saluto ed una buona giornata.

    RISPONDI >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>