Psoriasi e patologie correlate: i pazienti sanno di esser più a rischio?

La psoriasi è una malattia sistemica cronica infiammatoria piuttosto diffusa, purtroppo spesso associata ad un maggiore rischio di sviluppare alcune patologie come l’artrite psoriasica, la depressione, alcune malattie infiammatorie intestinali e le malattie cardiovascolari. Un primo passo fondamentale nella gestione di tutti i pazienti con psoriasi è quello di assicurarsi che il paziente sia ben informato sulla malattia, le sue comorbilità (le patologie associate) e le opzioni di trattamento.

Abbiamo visto, infatti, come prendere in considerazione la complessità della psoriasi , affrontando tutto l’universo delle malattie correlate, durante la visita medica porti sicuramente ad una migliore gestione della malattia. Vediamo ora quanto i pazienti siano consapevoli di essere più a rischio di alcune patologie, dando la parola ai risultati di uno studio pubblicato sulla rivista Clinical and Experimental Dermatology.

 

Psoriasi e patologie correlate quanta consapevolezza c’è fra i pazienti?

Lo studio ha valutato in pazienti con psoriasi da moderata a grave il livello di informazione sulla psoriasi, la consapevolezza del rischio di malattia aterotrombotica e sindrome metabolica, la valutazione del trattamento ricevuto e l’appartenenza ad un’associazione di pazienti.
La ricerca ha provveduto a somministrare a 218 pazienti con psoriasi (età media 45,5 anni, in un range da 18 a 83 anni) un questionario per valutare la loro conoscenza circa le condizioni associate con la loro malattia.

Se da un lato è emerso che i pazienti sono ben informati sulla loro malattia della pelle (con un range di risposte corrette dal 74,2 al 99,1%), dall’altro è risultato evidente quanto mancasse la conoscenza riguardo il loro rischio per malattia aterotrombotica e sindrome metabolica (il range di risposte corrette su questo argomento variava dal 11,9% al 15,3%). I pazienti sono sicuramente più consapevoli circa il rischio di artrite (con l’88% di risposte corrette) e di depressione (con il 41,7% di risposte corrette). La disinformazione sembra riguardare anche alcuni effetti collaterali legati alla terapia assunta.

È emerso, inoltre, che appartenere ad un’associazione di pazienti può fare la differenza in termini di informazione e consapevolezza dei rischi per obesità, diabete, depressione e ipertensione.

 

Il rischio di malattie aterotrombotiche e sindrome metabolica

Stando ai risultati di questo studio, i pazienti con psoriasi da moderata a grave non hanno una conoscenza adeguata dei rischi associati alla loro malattia, gioverebbe loro un’informazione sui rischi e sulle strategie di prevenzione.
Agli operatori sanitari e, in particolare, ai medici di medicina generale spetta un ruolo fondamentale sicuramente nell’individuare percorsi di cura adeguati per questi pazienti, ma anche nel favorire una migliore e corretta informazione di questi pazienti su temi cruciali come la sindrome metabolica e il rischio cardiovascolare 
Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

Fonte

  • Skiveren J, Philipsen P, Therming G. Patients With Psoriasis Have Insufficient Knowledge of Their Risk of Atherothrombotic Disease and Metabolic Syndrome. Clin Exp Dermatol. 2015 Aug;40(6):600-4. doi: 10.1111/ced.12628. Epub 2015 Apr 3.
Print Friendly, PDF & Email
4 COMMENTI
Morena Costanti
7 Marzo 2017

Sono affetta da pdriadi palmo plantare alle mani. Mi sto curando, ma mi provoca disturbi intestinali. Vorrei sapere se ci sono anche altre terapie. Grazie

RISPONDI >>
    Redazione
    13 Marzo 2017

    Ciao Morena, grazie per aver condiviso con noi e la nostra community il tuo parere. Apprezziamo i pareri di tutti coloro che desiderano unirsi alla community condividendo le esperienze di vita quotidiana e di approccio alla malattia. E’ di fondamentale importanza chiedere sempre il parere di medici specialisti e non conoscendo il tuo excursus noi non possiamo. Nel caso puoi consultare i nostri esperti per porre dubbi specifici che riguardano la malattia, in modo da cercare supporto. Attraverso i nostri strumenti di Chiedi all’Esperto via email https://servizi.psoriasi360.it/esperto-online/ o prenotando una Consulenza Telefonica https://servizi.psoriasi360.it/esperto-telefonico/ un esperto Dermatologo saprà darti le risposte che cerchi. Oppure grazie al servizio Cerca il Centro https://servizi.psoriasi360.it/centri-cura/ puoi trovare il centro più vicino a te. Inoltre visitando il nostro sito, http://www.psoriasi360.it, trovi approfondimenti, news della letteratura scientifica e video interviste ad esperti del settore. Un caro saluto ed una buona giornata. Restiamo a disposizione.

    RISPONDI >>
massimi sandro
29 Gennaio 2019

ho 75 anni dal 1970 ho la psoriasi, curata negli anni con pomate e terapia uva e uvb. Nel 2000 ho usato il metaxtressate per 1 anno, poi nel 2013 a tutt oggi assumo neotigason da 10mg per 4 o 5 giorno alla settimana. Dal 2014 ho cominciato ad avere problemi intestinali come diarrea e mucorrea.Ho provato dietro consiglio del mio dermatologo ad interrompere il neotigason anche per un mese senza ottenere grandi risultati e cosi ad oggi anche con il giudizio del dermatologo a favore del neotigason che per lui non è all origine del mio problema e visto il suo beneficio per la mia psoriasi ancora lo assumo, anche se nel frattempo il mio disturbo intestinale è leggermente peggiorato. Domando cosa potrebbe causare il mio disturbo o centra in qualche modo la psoriasi?

RISPONDI >>
    Redazione
    31 Gennaio 2019

    Ciao Sandro, ti ringraziamo per la stima dimostrata. Apprezziamo tutti coloro che condividono le loro esperienze di vita quotidiana e di approccio alla malattia. Non essendo dei medici non possiamo fare delle diagnosi o dare indicazioni su terapie da seguire. Ti consigliamo di usufruire del nostro servizio di chiedi all'esperto via email http://www.psoriasi360.it/fai-una-domanda/ o prenotando una consulenza telefonica http://www.psoriasi360.it/strumenti/esperto-telefonico/ un esperto Dermatologo saprà darti le risposte che cerchi. Oppure nel caso tu voglia puoi, grazie al servizio "cerca il centro", cercare il centro più vicino: http://www.psoriasi360.it/centri-cura/. Continua a seguirci. Un caro saluto ed una buona giornata.

    RISPONDI >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>