Psoriasi e stenosi valvolare aortica: qual è il rischio?

Secondo i dati dello studio danese pubblicato sull’European Heart Journal la psoriasi sembrerebbe essere un fattore di rischio per la stenosi valvolare aortica (ovvero la situazione clinica in cui valvola aortica del cuore si restringe). Ma procediamo con ordine.

Stenosi valvolare aortica: cosa è? 

La stenosi valvolare aortica consiste nel restringimento della valvola che mette in comunicazione il ventricolo sinistro del cuore con l’aorta. Quando la valvola aortica è ostruita, il restringimento le impedisce di aprirsi completamente creando un ostacolo al normale flusso del sangue dal cuore all’aorta. Questo significa che il cuore deve lavorare di più per pompare il sangue al resto del corpo, indebolendosi. I sintomi che caratterizzano questo disturbo possono essere:

  • stanchezza, fatica e palpitazioni
  • difficoltà di respiro, soprattutto sotto sforzo
  • vertigini, sensazione di svenimento o perdita di conoscenza
  • dolore al petto (angina) o senso di oppressione
  • segni di scompenso (quella situazione clinica in cui il cuore non riesce a pompare bene il sangue).

Psoriasi e stenosi valvolare aortica: qual è il rischio?

Lo studio di popolazione condotto in Danimarca ha cercato di valutare il rischio di stenosi valvolare aortica nei pazienti con psoriasi rispetto alla popolazione generale in una coorte nazionale. La domanda che lo studio si è posto nasce dalle caratteristiche specifiche che presentano queste due malattie: da una parte è noto che la psoriasi è una malattia infiammatoria cronica associata ad un aumentato rischio di malattie cardiovascolari, tra cui l’aterosclerosi; dall’altra la patogenesi della stenosi valvolare aortica comprende anche una componente di tipo infiammatorio.

Lo studio ha compreso la popolazione danese con più di 18 anni seguita dal 1 gennaio 1997 fino alla diagnosi di stenosi valvolare aortica, al 31 dicembre 2011, o alla morte. A partire dai dati presenti nei registri amministrativi sono state prese in considerazione informazioni sulle presenza di altre patologie, sull’uso di farmaci concomitanti e sullo status socio-economico. Sono stati poi calcolati i tassi di incidenza della stenosi valvolare aortica, aggiuntando i rapporti dei tassi di incidenza per età, sesso, anno, comorbidità, farmaci e status socio-economico.

Vediamo i numeri dello studio. Un totale di 5.107.624 persone erano eleggibili per la ricerca. Durante il periodo di studio, sono stati identificati 58.747 pazienti con psoriasi lieve e 11.918 pazienti con psoriasi grave.

I tassi di incidenza complessiva per stenosi valvolare aortica sono stati di:

  • 8,09 persone-anno per la popolazione di riferimento: 48.539 casi con follow-up medio di 12,3 anni
  • 16,07 per 10.000 persone-anno per la psoriasi lieve: 509 casi per un follow-up medio di 6,2 anni
  • 20,08 per 10.000 persone-anno e la psoriasi grave: 99 casi per un follow-up medio di 5,4 anni

Di conseguenza, l’incremento del rischio relativo di incidenza (aggiustato per età, sesso, anno, comorbidità, farmaci e status socio-economico) è risultato più alto nei pazienti con psoriasi lieve di 1,22 e di 1,61 in quelli con psoriasi grave, rispetto alla popolazione di riferimento.

Psoriasi e stenosi valvolare aortica: il messaggio chiave dello studio

Attraverso questo studio di popolazione, i ricercatori hanno valutato l’associazione della psoriasi con la stenosi valvolare aortica, riscontrando un incremento del rischio relativo di incidenza di 1,22 e 1,61 volte rispettivamente nei pazienti con psoriasi lieve e grave.

Si tratta di risultati che suggeriscono come la psoriasi (anche in funzione della sua gravità) possa essere un fattore di rischio per stenosi valvolare aortica: un dato che rende sicuramente necessarie ulteriori indagini per determinare il meccanismo che sta alla base di questa associazione.

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

 Fonte

  • Khalid U, Ahlehoff O, Gislason GH, Skov L, Torp-Pedersen C, Hansen PR. Increased Risk of Aortic Valve Stenosis in Patients With Psoriasis: A Nationwide Cohort Study. Eur Heart J 2015 Jun 09;[EPub Ahead of Print],
Print Friendly, PDF & Email
0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>