Psoriasi pediatrica associata con un maggiore rapporto vita-altezza

Uno studio prospettico caso-controllo pubblicato sul JAMA dermatology ha valutato il rapporto vita-altezza in bambini con psoriasi, mettendolo a confronto con quello di bambini senza la malattia, con l’obiettivo di stabilire se fosse un predittore accurato del rischio cardiovascolare futuro.

La circonferenza della vita e il rapporto vita-altezza si sono rivelati utili per identificare, nella popolazione di bambini in sovrappeso, quelli a maggior rischio di complicanze cardiovascolari e metaboliche. Sappiamo che gli adulti che soffrono di psoriasi hanno un aumentato rischio di obesità, sindrome metabolica e altre patologie associate. Ma accanto a questa consapevolezza comincia a farsi strada una mole convincente e crescente di dati che mostrano come anche i bambini con psoriasi abbiano un aumentato rischio di obesità e sindrome metabolica.

L’obesità può essere misurata sia attraverso l’indice di massa corporea (IMC) sia con il rapporto vita-altezza, che è pensato per essere un surrogato migliore per la misura di adiposità centrale e rischio metabolico. Già nel 2013 uno studio multicentrico trasversale condotto da Paller e colleghi aveva messo in luce che nei bambini con psoriasi rispetto ai bambini senza la malattia si riscontravano più elevati IMC e rapporti vita-altezza. Questo studio australiano più recente ha esaminato anche la relazione tra psoriasi e obesità, riportando un significativo incremento nell’adiposità centrale in bambini con la psoriasi, con un rapporto vita-altezza di 0,5 o superiore.

Lo studio prospettico caso-controllo trasversale multicentrico è stato condotto dal 7 febbraio 2014 al 15 luglio 2015 su bambini (110 ragazze e 98 ragazzi) di età compresa tra 5 e 16 anni. Sono stati misurati l’aumento adiposità centrale – indicato da un rapporto vita-altezza maggiore o uguale a 0,5 -, la sindrome metabolica e un maggiore indice di massa corporea. Dei 208 bambini valutati, 135 avevano psoriasi e 73 controlli erano privi di qualsiasi condizione patologica della pelle di tipo infiammatorio.

Dall’analisi dei risultati è emerso che i bambini con psoriasi hanno più probabilità di avere una maggiore adiposità centrale, con un rapporto vita-altezza di 0,5 o superiore (29% [n = 39] vs 11% [n = 8]). Inoltre, in quattro dei 53 bambini di età superiore ai 10 anni con psoriasi è stata riscontrata la sindrome metabolica, mentre non è stata trovata in nessuno dei 29 nel gruppo di controllo (8% vs 0%). Poi, 3 dei 15 bambini affetti da psoriasi da moderata a grave avevano sindrome metabolica rispetto a 1 bambino su 38 riscontrato tra i bambini affetti da psoriasi lieve (20% vs 3%). I bambini con psoriasi moderata a grave hanno mostrato un più alto rapporto vita-altezza rispetto ai bambini con psoriasi lieve (0,48 vs 0,46). Sovrappeso e obesità misurata in base all’IMC non sono variate in modo significativo tra i bambini con psoriasi rispetto ai controlli (17% [n = 23] vs 16% [n = 12]).

In parole più semplici

Dall’analisi dei dati è emerso che i bambini con rapporto vita-altezza maggiore o uguale a 0,5 sono stati classificati con un incremento dell’adiposità centrale. Un aumento della prevalenza di rapporto vita-altezza > 0,5 è stato osservato nei bambini con la psoriasi (29%; 39 su 135 partecipanti) rispetto ai controlli (11%), con un odds ratio di 3,3. Tra i pazienti con un rapporto vita-altezza > 0,5 solo il 49% aveva un IMC che li poneva nella fascia sovrappeso o obesi. I pazienti affetti da psoriasi moderata a grave avevano mediamente un rapporto vita-altezza superiore rispetto ai pazienti con psoriasi lieve (0,48 vs 0,46). Ci sono stati 4 casi di sindrome metabolica nel gruppo psoriasi e nessun caso tra i controlli. Nessuna differenza significativa è stata osservata in termini di sovrappeso e obesità in base all’IMC tra i bambini con psoriasi e i controlli.

Questo studio ha riscontrato che, mentre i piccoli pazienti affetti da psoriasi non differivano dai controlli in termini di indice di massa corporea, gli stessi presentavano un più alto rapporto vita-altezza che sembrerebbe servire come marker per il futuro rischio cardiovascolare. In questa coorte australiana di bambini con psoriasi un elevato rapporto vita-altezza è stato significativamente più frequente nei pazienti con psoriasi rispetto ai controlli, mentre le proporzioni di partecipanti con sindrome metabolica o l’obesità determinata attraverso il BMI non erano significativamente differenti tra i 2 gruppi.

Si tratta di dati che potrebbero incidere in maniera significativa sulla pratica clinica. Misurare il rapporto vita-altezza è infatti una pratica davvero semplice e potrebbe essere un modo appropriato per misurare la distribuzione del grasso corporeo e predire il futuro rischio cardiovascolare in questi pazienti. Anche se l’IMC resta un parametro da monitorare con il supporto dei genitori in questi piccoli pazienti, un elevato rapporto vita-altezza in un bambino con la psoriasi supporterebbe ulteriormente l’importanza di dare alle famiglie consigli su scelte di vita salutari che favoriscano una forma fisica e un peso nella norma, sin da piccoli.

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

Fonte

Paller AS, Mercy K, Kwasny MJ, et al. Association of pediatric psoriasis severity with excess and central adiposity: an international cross-sectional study. JAMA Dermatol. 2013;149(2):166-176.

Print Friendly
0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>