Se la psoriasi toglie il sonno

La psoriasi ha un impatto negativo sulla qualità del sonno, ma le ragioni alla base di tale evidenza non sono del tutto chiare. In un’ampia survey condotta dalla National Psoriasis Foundation negli Stati Uniti il 22% dei partecipanti dichiarava, infatti, di soffrire di invalidanti disturbi del sonno, con notevoli ripercussioni anche sull’andamento delle attività quotidiane.

Un recente studio, presentato sul Dermatology Online Journal, ha affrontato nuovamente l’argomento prendendo in esame i dati concernenti individui affetti da psoriasi a placche di grado lieve-moderato.
Ai  pazienti venivano somministrati differenti questionari riguardanti sia specificamente la sfera del sonno, sia, più in generale, i differenti ambiti della qualità di vita.

I risultati della ricerca, messi poi a confronto con quelli ottenuti in un gruppo di controllo, evidenziavano, per i pazienti con psoriasi, un punteggio 4,3 volte superiore nei questionari di valutazione dei livelli d’insonnia (anche di grado severo) e una significativa, maggiore, incidenza di sonno “di cattiva qualità” caratterizzato da frequenti risvegli notturni e da una sensazione diurna di sonnolenza e “non riposo”.

Confermato, inoltre, il dato emerso da precedenti studi riportante una più alta prevalenza nei soggetti psoriasici della Sindrome delle Apnee Ostruttive nel Sonno (OSAS), condizione che, oltre a interferire negativamente sulla continuità del sonno, è pericolosamente associata all’insorgenza di patologie cardiovascolari.

Principali imputati dei disturbi del sonno: il disagio fisico, provocato da dolore e prurito e lo stato ansioso-depressivo spesso associato alla psoriasi. La depressione, in particolare, risulta essere, in maniera indipendente, causa d’insonnia.

I ricercatori ritengono quindi che sia necessario agire non solo sulla sintomatologia fisica con trattamenti che mirino a ridurre il fastidio derivante dal prurito intenso, ma, anche e soprattutto, sulla componente psicologica con una terapia di supporto finalizzata a restituire al paziente una condizione di maggiore serentà.

Dott.ssa Stefania Mengoni, scientific editor

Fonte: Shutty BG, West C, Huang KE, et al. Sleep disturbances in psoriasis. Dermatol Online J. 2013 Jan 15;19(1):1.

Print Friendly, PDF & Email

TAGS

0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>