Stress e psoriasi: facciamo chiarezza

La rivista Frontiers in Psychology ha recentemente pubblicato un interessante resoconto del Workshop dell’International Psoriasis Council (IPC), sul ruolo dello stress nella malattia psoriasica: conferme sul suo ruolo importante dello stress come un fattore di fondo nella psoriasi e, soprattutto, sul potenziale ruolo di varie tecniche di gestione dello stress come supporto alla terapia.

L’IPC è una organizzazione non-profit di beneficenza statunitense che riunito esperti dermatologi e psicologi da tutto il mondo per discutere le evidenze sul ruolo che giocano i fattori psicologici (soprattutto lo stress) nella psoriasi e fare il punto sugli interventi di gestione dello stress nella pratica clinica.
I dati sono stati pubblicati quest’anno sulla rivista Frontiers in Psychology.
Il circolo vizioso che si innesta tra stress e psoriasi: gli scenari possibili

È noto come lo stress sia un fattore che influisce negativamente sulla psoriasi. Alla stessa maniera, avere la psoriasi contribuisce ad alimentare lo stress. Per quanto il meccanismo che innesca questo circolo vizioso non sia noto, gli studi disponibili forniscono varie ipotesi per provare a spiegarlo.
Uno scenario ipotizza che i livelli di ormoni dello stress, come il cortisolo, possono essere influenzati dallo stress e questo può peggiorare la malattia psoriasica. Al contrario, altre ricerche suggeriscono come gli interventi per tenere lo stress sotto controllo possano portare a cambiamenti nella risposta del cortisolo negli individui stressati, con un conseguente miglioramento dei sintomi della psoriasi e della qualità della vita.

Un altro possibile meccanismo su cui puntare l’attenzione vede nei programmi di riduzione dello stress uno strumento per migliorare lo stato immunitario dei soggetti affetti da psoriasi. Nell’artrite reumatoide, ad esempio, sono state documentate significative riduzioni dei marker infiammatori (le citochine) riducendo lo stress e benefici simile dovuti al sistema immunitario si potrebbero verificare anche nella psoriasi.

Due recenti ricerche, inoltre, confermano come anche gli interventi ti tipo psicologico possano fare la differenza sui sintomi della psoriasi.
Il primo analizza gli effetti della “mindfulness”, ovvero più semplicemente una forma di meditazione. Ventinove persone con psoriasi sono state randomizzate al trattamento con la “mindfulness” associato alla consueta terapia della psoriasi o al gruppo di controllo che ha continuato con la terapia della psoriasi e basta. I soggetti hanno riportato auto-valutazioni sulla gravità della psoriasi, lo stress percepito, l’angoscia e la qualità della vita (QoL), all’inizio e di nuovo dopo l’intervento. Il gruppo che ha praticato la “mindfulness” ha riportato una psoriasi con gravità statisticamente inferiore e dei punteggi migliori in termini di qualità di vita rispetto al gruppo di controllo. L’altro studio ha utilizzato e valutato un approccio basato sul web per erogare un programma di terapia cognitivo-comportamentale semplice ai pazienti con psoriasi; primo nel suo genere, questo tipo di intervento basato sul web ha mostrato di apportare miglioramenti in termini di ansia e qualità della vita, senza avere però alcun impatto sulla gravità della psoriasi.

Stress e psoriasi: cosa sappiamo

In conclusione, il report della IPC conferma un dato già noto e spesso valido: un aumento dei livelli di stress in pazienti affetti da psoriasi può comportare un significativo peggioramento dei sintomi della malattia. Ricerche recenti suggeriscono che questa risposta clinica negativa possa essere correlata a livelli anormali di cortisolo o a cambiamenti nello stato immunitario dei soggetti suscettibili. Tuttavia, vi è una crescente mole di dati che sembrano suggerire come questa risposta allo stress possa essere migliorata intervenendo sulla gestione dello stress. Infine, pensare che questi interventi possano passare per il web è un’ulteriore frontiera che emerge dallo studio: costo-efficace, flessibile e capace di erogare un servizio su misura per la riduzione dello stress in questa popolazione di pazienti.

 

Norina Wendy Di Blasio, scientific editor

Fonte

Schwartz J, Evers AWM, Bundy C and Kimball AB (2016) Getting under the Skin: Report from the International Psoriasis Council Workshop on the Role of Stress in Psoriasis. Front  Psychol 2016; 7:87. doi: 10.3389/fpsyg.2016.00087

Print Friendly
0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>