Traumi infantili nei malati di psoriasi: quando la resilienza constrasta la malattia

I pazienti affetti da psoriasi mostrano una maggiore prevalenza di traumi infantili nella loro storia di vita e meno resilienza rispetto alle persone che non hanno la malattia: sono i risultati ai quali approda lo studio portato avanti da Maria Luigia Crosta, dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, e colleghi, pubblicato sulla rivista Journal of Psychosomatic Research.

La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica della pelle con un’eziologia complessa, che coinvolge il sistema immunitario, fattori genetici e fattori scatenanti esterni/interni, e che presenta caratteristiche psicosomatiche.

Già precedenti studi hanno dimostrato che tra i disturbi dermatologici, la psoriasi è quella che ha il più alto legame con malattie di natura psichiatrica, come disturbi dell’umore, ansia e disturbi della personalità, e che i pazienti che soffrono di psoriasi hanno un aumentato rischio di ideazione suicidaria.

Lo scopo di questa ricerca è stato indagare la presenza di traumi infantili e la resilienza in un campione di pazienti con psoriasi al confronto con controlli sani. Sono state, inoltre, valutate le correlazioni tra trauma infantile, resilienza, qualità della vita, dati clinici e caratteristiche della malattia psoriasica.

I dettagli dello studio

Lo studio ha valutato 77 pazienti affetti da psoriasi di età compresa tra 18 e 65 anni mettendoli a confronto con 76 controlli sani omogenei. Per valutare la gravità della psoriasi è stato utilizzato lo Psoriasis Area e Severity Index (PASI), mentre per misurare la qualità della vita correlata alla salute è stato utilizzato lo Skindex-29.

Il Childhood Trauma Questionnaire (CTQ) e la Connor-Davidson Resilience Scale (CD-Risc) sono state utilizzate, rispettivamente, per valutare l’esposizione a traumi e la resilienza.

Dall’analisi dei risultati emerge che i pazienti affetti da psoriasi hanno ottenuto un punteggio significativamente più alto nei traumi infantili rispetto ai controlli.

Si riscontrano abuso, abbandono emotivo e negligenza fisica. I pazienti con psoriasi mostrano anche punteggi più bassi rispetto ai controlli sulla scala di resilienza di Connor-Davidson. Non vi è alcuna correlazione tra i punteggi delle scale di Childhood Trauma Questionnaire-Short Form e Connor-Davidson Resilience e gli aspetti clinici della psoriasi misurati attraverso strumenti come il PASI, lo Skindex-29, l’età di esordio o la durata della malattia.
I pazienti che soffrono di psoriasi hanno mostrato quindi una prevalenza significativa del trauma infantile e un livello di resilienza inferiore rispetto ai controlli sani. Sono state osservate anche associazioni tra esperienze traumatiche, bassa resilienza e ridotta qualità della vita nelle persone che soffrono di questa malattia.

Contrastare la psoriasi in età infantile

“Migliorare la resilienza con un approccio multidisciplinare e un intervento psicologico precoce potrebbero facilitare la gestione della psoriasi, promuovendo la creazione di un’alleanza terapeutica più forte e una migliore accettazione della malattia”, hanno aggiuntole ricercatrici.

Un approccio multidisciplinare è utile per studiare aspetti clinici, fattori scatenanti e risposta allo stress psico-fisiologico in soggetti psoriasici. Inoltre, migliorare la resilienza con un intervento psicologico precoce focalizzato sull’auto-motivazione e il rafforzamento dell’auto-efficacia invece potrebbe facilitare la gestione della psoriasi.

Norina Di Blasio

Fonte

  • Crosta ML, De Simone C, Di Pietro S, et al. Childhood trauma and resilience in psoriatic patients: A preliminary report. J Psychosom Res 2018; 106:25-28.

page5image401731520

Print Friendly
0 COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Importante: nei commenti non è possibile usare i nomi commerciali dei farmaci in uso. Sarà cura della redazione sostituire il nome commerciale con la classe terapeutica prima della pubblicazione.

L'ESPERTO RISPONDE

PER CONTRASTARE IL DIABETE, COSI COME LA PSORIASI, AIUTANO PICCOLI MA IMPORTANTI CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA.

HAI UNA DOMANDA?

SCRIVI DIRETTAMENTE AI NOSTRI ESPERTI

SCRIVI ORA >>